Coppa della Regione. Trionfa L’Uria 2000.

domenica 11th, maggio 2014 / 18:53 Written by
Coppa della Regione. Trionfa L’Uria 2000.

Si è disputata sabato 10 maggio allo stadio “Riga” di Lamezia Terme il quadrangolare della “Coppa Regione Prima Categoria” tra le squadre che hanno vinto i gironi della categoria. La squadra della provincia catanzarese, l’Uria 2000, che ha vinto il girone B, alla fine della kermesse ha trionfato sulla Juvenilia Alto Jonio (girone A), Serrese (girone C) e Cittanovese (girone D).
La formula della Coppa prevedeva 4 incontri da 45 minuti ciascuno con eventuali rigori in caso di parità alla fine del tempo regolamentare. E’ stato un quadrangolare ricco di emozioni e colpi di scena dove non sono mancati spunti tecnici interessanti da parte dei calciatori.

La prima partita disputata ha visto la Serrese contrapposta all’Uria 2000 in una sorta di return-match dopo la finale di Coppa Calabria disputata il primo maggio. Le squadre danno vita a venti minuti di calcio giocato con poche emozioni da gol. Ci pensa A. Canino al 23′ a svegliare i suoi. Lanciato a rete il fantasista dell’Uria si fa largo tra i centrali della Serrese e colpisce al volo la palla, ma Piccolo si supera in una parata strepitosa. Nella stessa azione viene espulso Carchedi per proteste, il centrale era già stato ammonito in precedenza per un fallo a centrocampo. In superiorità numerica la squadra di mister Sestito cerca di impensierire gli avversari, ci prova da fuori ancora A. Canino, ma la difesa della Serrese chiude bene e non concede spazi. Si chiudono i 45 minuti sul risultato di 0 a 0 e si va alla lotteria dei calci di rigore. Parte l’Uria con A. Canino che batte Piccolo alla sua destra, tocca ad Antonelli della Serrese che tira a botta sicura ma la palla prima colpisce la parte bassa della traversa poi rimbalza sulla linea e ritorna in campo. G. Canino batte Piccolo alla sua sinistra e Di Siena della Serrese mette la palla all’incrocio. Per l’Uria batte F. Canino che calcia alto, per la Serrese si porta sul dischetto Crudo che ristabilisce la parità sul 2 a 2 dopo tre calci di rigore per parte. Sulla palla si porta Corigliano dell’Uria che cerca una sorta di tiro – cucchiaio ma la palla finisce sopra la traversa. Zaffino potrebbe portare in vantaggio la Serrese ma si fa ipnotizzare da Parrotta che para. Si porta in vantaggio l’Uria con Bellini che insacca e Fiorenza della Serrese ristabilisce la parità. Si va ad oltranza dopo i cinque rigori con due errori per parte. Per i gialloverdi si presenta a battere il calcio di rigore il giovane Tomaselli che porta in vantaggio l‘Uria per 4 a 3. Sul dischetto va il portiere Piccolo che si fa parare il tiro dal collega Parrotta. Finisce dopo sei rigori per parte la prima gara di questo quadrangolare.

Tabellino
SERRESE – URIA 2000 = 0 – 0 (3 – 4 d.c.r.)
Serrese: Piccolo, Romeo, Raffa, Sangarè, Antonelli, Carchedi, Baroni, Fiorenza, Crudo, Di Siena, V. Zaffino. A disp. G. Zaffino, Vellone, Andreacchio, Inzillo, Valente. All. Amoroso
Uria 2000: Parrotta, Tomaselli, Corigliano, La Salvia, Scalise, Bellini, F. Canino, Nicoletti, Staglianò, A. Canino, G. Canino. A disp. Iezzi, Fossella, Dardano. Duskhu, Dolce, Santoro, Moniaci. All. Sestito
Arbitro Fanara di Cosenza
Espulso 24′ Carchedi per proteste. Ammoniti Fiorenza, Baroni (S), A. Canino (U). Angoli 1 – 2. Recupero 3′

La seconda sfida vede di fronte la Cittanovese e la Juvenilia. Ne escono 45 minuti esaltanti con ben quattro reti. Parte subito forte la squadra reggina che già al primo minuto passa in vantaggio con il “Re” dei bomber di Prima Categoria Zerbi (42 gol stagionali per lui) che sfrutta un cross di Rizzo dalla sinistra e batte il portiere Ciriaco. Forse il gol fa rilassare troppo la Cittanovese che subisce il ritorno della Juvenilia che riesce anche a pareggiare al 10′ con Falcone ma il guardalinee chiama un fuorigioco molto dubbio. Passano 5 minuti e su un azione di contropiede della Juvenilia un incontenibile Jaral viene steso al limite dell’area da Catalano. Si incarica dell’esecuzione del calcio piazzato Golia che mette la palla sotto l’incrocio per un meritato pareggio. Da qui in poi la Juvenilia diventa padrona del campo con un Jaral fenomeno che mette in apprensione la retroguardia reggina. Al 29′ è Falcone che porta in vantaggio i suoi con un gol fotocopia di quello annullato. Ci prova adesso la Cittanovese a pareggiare ma è bravo Ciriaco al 33′ sul solito Zerbi. Spinge la squadra reggina che cerca il pareggio, il mister Mardocco inserisce Carbone al posto di un nervoso Cosoleto. Ma tre minuti dopo è il solito Jaral che in contropiede realizza il terzo gol della Juvenilia e chiude la gara. La squadra di mister Malucchi va in finale contro l’Uria.

Tabellino
JUVENILIA – CITTANOVESE 3 – 1
Juvenilia: Ciriaco, Ersanelli, Munno, Gervinzino, Bellitti, Franchino, La Banca, Golia, Falcone, Jaral, Mundo. A disp. Paladino, Roma, Napoli, Intocasio, Voto, Tarsia, Elmo. All. Malucchi
Cittanovese: Tropepi, Stillitano, Rizzo, V. Catalano, Canfora, A. Catalano, Sacco, Cosoleto (33′ Carbone), Zerbi, Romano, Di Dio. A disp. Giovinazzo, Bevacqua, Mammola, Maio, Catanese, Monteleone. All. Mardocco
Arbitro Volpe di Vibo Valentia
Marcatori: 1′ Zerbi (C), 18′ Golia (J), 29′ Falcone (J), 36′ Jaral (J).
Ammoniti Franchino (J), A. Catalano, Cosoleto (C). Angoli 3 – 4, recupero 4′

Sfida per il terzo e quarto posto che ha visto contrapporsi le due squadre che hanno perso la prima partita. Tra Serrese e Cittanovese i 45 minuti finiscono sul risultato di parità di 1 a 1 e ci sono voluti nuovamente i calci di rigore per decretare la squadra terza in classifica. Partita bene la Cittanovese con il solito Zerbi che porta in vantaggio i suoi al 15′ con un bel gol. Dopo una fase di gioco a centrocampo l’arbitro decreta un calcio di rigore per la Serrese e Crudo ristabilisce la parità. Si va ai calci di rigore con tutti e cinque i primi rigori segnati da tutte e due le squadre. Comincia la Cittanovese con Canfora che segna e stessa cosa fanno V. Catalano, A. Catalano, Stillitano e Carbone. Per la Serrese i rigori tirati e segnati sono stati di Antonelli, Vellone, Andreachi, Crudo e Baroni. Si va ad oltranza e sul dischetto si presenta Catanese per la Cittanovese che sbaglia, Fiorenza della Serrese segna e porta la sua squadra sul 7 a 6 finale che decreta la squadra di Amoroso terza in classifica.

Tabellino
SERRESE – CITTANOVESE  = 1 – 1 (7 – 6 d.c.r.)
Serrese: Piccolo, Romeo, Inzillo, Sangarè, Raffa (11′ Vellone), Antonelli, Andreacchi, Fiorenza, Crudo, Di Siena (6′ Valente), Baroni. A disp. G. Zaffino, V. Zaffino. All. Amoroso
Cittanovese: Tropepi, Stillitano, Rizzo (35′ Morabito), A. Catalano, Canfora, V. Catalano, Sacco (28′ Catanese), Mammola, Zerbi (43′ Monteleone), Romano, Carbone. A disp. Giovinazzo, Di Dio, Maio, Cosoleto. All. Mordocco
Marcatori: 15′ Zerbi (C), 38′ Crudo (S)
Arbitro Prisma di Crotone

La Coppa se la contendono l’Uria 2000 e la Juvenilia Alto Jonio. Partono subito forte Staglianò e compagni che dopo una fase di possesso palla passano in vantaggio al 7′ con A. Canino che con un tiro cross beffa Ciriaco non esattamente esente da colpe nell’occasione. Dopo la rete l’Uria pur mantenendo il possesso palla deve fare i conti con la voglia di pareggiare della Juvenilia che al 26′ fanno i conti con la sfortuna. Il solito, incontenibile, Jaral sul fondo mette una palla in mezzo per Bellitti che colpisce un doppio palo a Parrotta battuto. La gara continua su ritmi bassi, la Juvenilia non riesce a pervenire al pareggio grazie anche alle ottime chiusure difensive di La Salvia e compagni. Dopo i tre minuti di recupero decretati dall’arbitro in cui non succede praticamente nulla, l’Uria 2000 può far festa e conquistare un double che corona un’annata strepitosa.

Tabellino
URIA 2000 – JUVENILIA = 1 – 0
Uria 2000: Parrotta, Tomaselli, Fossella (45′ Dardano), La Salvia, Scalise, Bellini, F. Canino, Nicoletti, Staglianò (40′ Dolce), A. Canino, G. Canino. A disp. Iezzi, Corigliano, Duskhu, Santoro, Moniaci. b Sestito
Juvenilia: Ciriaco, Ersanelli, Munno, Gervinzino (39′ Elmo), Bellitti, Introcaso, La Banca (31′ Roma), Golia, Jaral, Mundo, Falcone (16′ Napoli). A disp. Paladino, Franchino, Voto, Tarsia All. Malucchi
Arbitro Fanara di Cosenza
Marcatori: 7′ A. Canino
Espulso 44′ Jaral per proteste, Ammoniti F. Canino (U), Munno (J). Angoli 5 – 1. Recupero 3′

A breve una ricca fotogallery della manifestazione.