Inaugurazione Centro Tecnico Federale di Catanzaro

martedì 20th, maggio 2014 / 16:09 Written by
Inaugurazione Centro Tecnico Federale di Catanzaro

E’ stato presentato oggi il programma di inaugurazione del Centro Tecnico di Formazione Federale di Catanzaro presso la sede del Comitato Calabria della LND con il Presidente del Comitato Calabria Saverio Mirarchi che ha fatto gli onori di casa illustrando il progetto di questa “piccola Coverciano” che vedrà il suo primo giorno di attività il 28 Maggio. Presenti il Sindaco della città Sergio Abramo, il Vice Presidente della Lega Nazionale Dilettanti area SUD Antonio Cosentino, l’Assessore allo Sport della città di Catanzaro Antonio Sgromo e l’ingegnere Barbieri che si è occupato dell’impianto di illuminazione del nuovo campo.

Un progetto all’avanguardia come spiega il Presidente Mirarchi:
“Uno stadio restituito alla collettività. Un campo dove batte il cuore del Calcio”, è questo lo slogan coniato dalla Lega Nazionale Dilettanti per le diverse operazioni di recupero intraprese in tutta Italia, che riguardano campi sportivi da destinare all’attività calcistica dilettantistica e giovanile.
La Lega Nazionale Dilettanti ha infatti inteso investire una parte cospicua della mutualità dei diritti televisivi del calcio di Serie A per compiere un’opera straordinaria di riqualificazione dell’impiantistica di base: realizzare un Centro di Formazione Federale FIGC-LND in ogni Regione. Centri da destinare all’attività locale ma anche per armonizzare quella nazionale.Dopo Perugia, Firenze ed Oristano, quello di Catanzaro è il primo ad essere inaugurato nel meridione con un grande sforzo propulsivo del Comitato Regionale Calabria. “Finalmente ci siamo: con la fine dei lavori si realizza finalmente un sogno per tutti noi! Dopo la nuova sede federale del Comitato Regionale Calabria, ciò che era il nostro progetto iniziale ha, di fatto, visto il suo definitivo compimento grazie alla realizzazione del campo in erba artificiale. Uno sforzo notevole, ma fatto unicamente con lo scopo di dare alle nostre società una struttura su cui poter fare riferimento per le proprie attività.
Un campo da gioco per il calcio ad 11 in erba artificiale di ultima generazione e senza barriere, un campo da gioco per il calcio a 5, un impianto di illuminazione a LED, unico in Europa, il tutto alimentato con un impianto fotovoltaico che produrrà l’intero fabbisogno nel pieno rispetto dei principi di risparmio ed efficientamento energetico. Fiore all’occhiello sarà il Centro Tecnico di Formazione Federale che consentirà di fornire a calciatori, tecnici e dirigenti gli strumenti per avere una formazione completa e sempre aggiornata.
Una “piccola Coverciano”, dunque, anche qui al Sud: tutto questo è stato fatto unicamente per dare al calcio calabrese una ulteriore occasione per migliorarsi sia dal punto di vista tecnico che professionale. Un passo in avanti importante per le generazioni future”.

L’ammodernamento dell’impianto catanzarese, realizzato su suolo assegnato in concessione dall’Amministrazione di Catanzaro alla Lega Nazionale Dilettanti, è un chiaro esempio del livello di operatività che già ha raggiunto l’iniziativa promossa dalla casa madre dei Dilettanti.
Un’operazione che consentirà di generare o consolidare i rapporti con gli enti locali e con le realtà sportive dei singoli territori. L’esperienza del capoluogo calabrese, con la Lega Nazionale Dilettanti in prima fila in virtù dell’importante investimento economico, assume anche un valore determinante sotto il profilo sociale. Un messaggio forte con cui il calcio si offre strumento per rilanciare un territorio troppo spesso considerato lontano dalle istituzioni politiche e che necessita di investimenti seri per sfruttarne a pieno le potenzialità.

Il Sindaco Sergio Abramo entusiasta del progetto si è soffermato sull’importanza della collaborazione tra l’Amministrazione Comunale ed il Comitato nelle persone del Presidente Mirarchi e del Presidente Cosentino: “Questo grande lavoro che da lustro ed importanza al capoluogo di regione è stato possibile grazie alla concessione da parte dell’Amministrazione dell’area su cui sorgerà il campo. Un primo passo verso il  restyling degli impianti sportivi della città, già a giugno verrà ristrutturato il campo di Siano e sempre a giugno dovrebbe partire l’installazione del campo in erba sintetica sul campo dietro le tribune dello Stadio “Ceravolo”. Opere importanti che servono a sottolineare l’importanza dello sport nella comunità catanzarese anche come incentivo turistico”.

Il Presidente Cosentino ha anche affermato che c’è l’interesse di creare un Centro Medico per gli atleti proprio nello stabile di fianco al campo. Ed entrando nelle specifiche tecniche ha spiegato che gli unici due campi in Italia che hanno un intaso naturale come questo catanzarese sono solo Cesena e Novara. Una struttura all’avanguardia come sottolineato dall’ing. Barbieri che si è occupato della realizzazione dell’impianto di illuminazione a LED, il primo ed unico in tutta Europa. Non erano mai stati utilizzati i LED su un campo di calcio in quanto non riuscivano a coprire le lunghe distanze ma per questo progetto sono state messe a disposizione tutte le innovative tecnologie che hanno permesso la realizzazione di un impianto all’avanguardia e soprattutto nel rispetto dell’ambiente, infatti è alimentato da un impianto fotovoltaico. Con i LED si consuma un terzo dell’illuminazione tradizionale, non c’è bisogno del riscaldamento iniziale e si può aprire e chiudere in qualsiasi momento. Addirittura l’illuminazione può essere parzializzata, cioè si possono accendere alcune luci per illuminare un determinato settore.

Manca solo una settimana all’inaugurazione di questo importante Centro sportivo, il 28 Maggio alle 17:00 con il taglio del nastro insieme al Presidente della FIGC Abete e del Presidente della Lega Dilettanti Tavecchio. A seguire, alle 19:30 la partita inaugurale tra la Nazionale Dilettanti U16 ed una Rappresentativa Allievi della Calabria.