Iozzo e Gemelli, domani amici contro.

sabato 01st, novembre 2014 / 12:40 Written by
Iozzo e Gemelli, domani amici contro.

Rocco Iozzo, personaggio molto conosciuto nell’ambiente calcistico dilettantistico calabrese domenica scorsa ha fatto il suo esordio sulla panchina del Real Pianopoli. Una nuova avventura quest’anno dopo quella dello scorso campionato quando ha portato alla salvezza il Petronà in Prima Categoria. Al suo esordio è arrivata una sconfitta in casa nel derby contro il Terina, e domani la sua squadra avrà il difficile compito di fermare il lanciatissimo Borgia dell’amico mister Luigi Gemelli. “Mi aspetto una reazione da parte dei miei giocatori anche se sinceramente non volevo incontrare in questo momento il Borgia”. Esordisce così alle nostre domande.

Esordio amaro, una sconfitta alla prima partita, anche se non si aspettava di poter cambiare subito le cose.
“Per me è stato un risultato bugiardo, ad un certo momento credevo di vincerla la partita dopo un primo tempo tutto di marca Pianopoli. Purtroppo nella ripresa siamo calati fisicamente e negli ultimi venti minuti abbiamo perso la gara”.

Dove bisogna lavorare per tirarsi fuori dall’ultimo posto, nelle gambe o nella testa dei suoi giocatori?
“Per tirarci fuori da questo momento difficile di gioco e risultati dobbiamo lavorare molto sulla nostra condizione fisica”.

In ottica mercato il primo rinforzo è stato Antonio Mercurio, ottimo giocatore dai trascorsi importanti, arriveranno altri acquisti per risalire la classifica?
Si, arriveranno altri giocatori, e con la società abbiamo parlato di alcuni giocatori interessanti ma non arriveranno prima del mercato di riparazione. Quindi nel frattempo cercheremo di fare più punti possibili”.

Torniamo alla gara di domani, si aspettava un inizio così del Borgia?
“Si mi aspettavo questo inizio perché conosco molto bene mister Gemelli ed è un grande allenatore, e sono contento del campionato che sta facendo. Gli auguro di poter vincere il campionato, sempre dopo aver perso domani in casa nostra”.

Chiudiamo con un’altra domanda che riguarda il mondo attuale dei dilettanti. Lei ha calcato campi importanti, ha giocato con tante squadre ed in molte categorie, non crede che nel  calcio dilettantistico il livello si sia abbassato notevolmente? Si può dire che non ci sono più i valori di una volta?
“E’ una domanda difficile perchè per me ormai il calcio ha abbassato il suo livello. Per i giovani di adesso non è tutto, ci sono altre cose. Una volta si aveva più fame di calcio e naturalmente si facevano più sacrifici, mentre ora devi pregarli per venire agli allenamenti o ad una partita”.

In bocca al lupo mister Iozzo.

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes