Stalettì, mister Pisano:”Dobbiamo essere ambiziosi”

giovedì 19th, febbraio 2015 / 19:50 Written by
Stalettì, mister Pisano:”Dobbiamo essere ambiziosi”

Abbiamo sentito mister Alessandro Pisano, allenatore dello Stalettì, che dopo la sconfitta di domenica contro il Real Botro, attraverso le sue parole non spegne l’entusiasmo che si era acceso dopo le tre vittorie consecutive che ha portato la sua formazione a ridosso dei play off. Ricordiamo che lo Stalettì è una neopromossa ed il mister è sicuro della forza del suo gruppo che non ha mai temuto nessuno, giocando sempre alla pari con tutti.

Quindi mister dopo lo stop di domenica si spengono le speranze play-off?
In realtà non abbiamo mai pensato agli spareggi promozione, ma solo a lavorare per continuare un percorso iniziato sei mesi fa. I miglioramenti costanti ottenuti settimana dopo settimana non devono farci mai dimenticare da dove siamo partiti, ma questo non vuol dire che molleremo qualcosa, anzi, dobbiamo essere ambiziosi per crescere ed imparare.

In futuro dove vogliono arrivare lo Staletti e mister Pisano?
Nel calcio a mio modo di vedere è sempre molto complesso parlare di futuro. Preferisco guardare a breve distanza e per me e lo Stalettì al momento vedo una settimana di lavoro con il massimo impegno per preparare al meglio la prossima gara.

La sua squadra viene considerata, dagli addetti ai lavori, come una delle squadre che esprime un buon calcio, ordinata tatticamente e valida tecnicamente, però con la pecca di non avere l’attaccante da 15 – 20 gol a stagione. Per lei è così o tutto quello che avete fatto fin a questo momento va più che bene?
In realtà penso che un attaccante da 15/20 gol sarebbe utile a chiunque, ma credo che un allenatore debba lavorare con quello che ha a disposizione, cercando di sfruttare al meglio le caratteristiche dei propri giocatori. E’ normale che un giocatore con queste potenzialità ti garantirebbe 10-15 punti in più…chi non li vorrebbe ?

Qual è la squadra che vi ha messo più in difficoltà ?
Le difficoltà esistono in ogni partita ma onestamente non ricordo una squadra che ci abbia messo sotto. Credo che la crescita dello Stalettì sia stata costante e questo ci ha permesso di avere una buona continuità di prestazioni. Ovviamente in questo girone ho visto delle gran belle squadre e questo non può che aumentare i meriti dei nostri ragazzi.

Anche se immagino la risposta, mi dia un nome della sua squadra che l’ha sorpreso per crescita, attaccamento alla maglia, voglia di vincere e voglia di migliorarsi giorno dopo giorno.
Immagini bene, infatti di nomi te ne faccio due (ride), Giuseppe Lombardo e Davide Doria, due ragazzi del 99′. Ho visto e sto vedendo un gruppo che ha imparato a superarsi giorno dopo giorno, ho trovato un attaccamento fuori dal comune per questa maglia sia da parte dei ragazzi di Stalettì che dei ragazzi di fuori. Ma posso sicuramente sottolineare il comportamento e le qualità di questi due ragazzi che stanno bruciando le tappe giocando meritatamente in un campionato dove i fuori quota sono ragazzi molto più grandi (95′ e 96′).

Grazie mister ed in bocca al lupo per domenica.
Grazie a voi per il vostro lavoro.