Rombiolese, Crudo:”Non molliamo mai!”

venerdì 27th, febbraio 2015 / 12:45 Written by
Rombiolese, Crudo:”Non molliamo mai!”

Abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchiere con Antonio Crudo, punto di forza della sorprendete Rombiolese, società vibonese di Prima Categoria che si trova al secondo posto del girone C. Tecnica e velocità per il “furetto” numero 11 che, dopo una grande stagione passata a Serra, quest’anno sta trascinando a suon di reti la sua formazione per un posto ai play-off promozione.

Ciao Antonio, sei un punto di forza della Rombiolese seconda in campionato, qual è il segreto della vostra squadra?
Buongiorno. Il segreto della squadra penso sia proprio il fatto che ogni partita ha una storia a se, quindi ogni match va affrontato con grinta e determinazione affinché si riesca ad ottenere il miglior risultato possibile. Siamo una squadra che non molla mai, ci facciamo rispettare, sappiamo imporre il nostro gioco ma a volte sappiamo anche soffrire il gioco altrui, penso proprio che un altro punto di forza sia proprio essere compatti l’uno con l’altro quando si scende in campo.

Domenica scorsa è arrivata la sconfitta contro la prima in classifica, cosa non ha funzionato?
Sinceramente la partita è stata persa per disattenzioni nostre, per il resto abbiamo giocato un’ottima gara, abbiamo avuto delle ottime occasione, prima per andare in vantaggio e poi per pareggiare. Purtroppo la fortuna non ci ha aiutati, c’è da dire che comunque loro, hanno giocatori di esperienza che ti possono risolvere la partita con una sola giocata. Ripeto, è stata una buona partita, peccato solo per il risultato finale.

Domenica siete impegnati contro il Nicotera, una squadra che deve tenersi lontana dalla zona play-out. Pensi sia un impegno insidioso? come vi state preparando?
Sarà una partita difficile, poiché le partite del girone di ritorno non sono mai come quelle dell’andata, ovvero ogni squadra cerca di fare più punti possibili in tutti i campi, aspettando la fine per tirare le somme. Sarà una partita non facile, sarà il classico match che nasconde insidie, poiché sia noi che loro veniamo da una sconfitta e c’è sempre voglia di rifarsi. Sicuramente siamo avvantaggiati per il fatto che giochiamo tra le nostre mura, ma ripeto, non sarà facile. Ci stiamo preparando al meglio per cercare di prendere questi 3 punti perché ora come ora ogni punto guadagnato inciderà molto sulla classifica.

Sei arrivato quest’anno alla Rombiolese, 12 gol in campionato, ti aspettavi subito un campionato così di vertice?
A dir la verità no. Non mi aspettavo un campionato così, mi aspettavo un campionato tranquillo, ovvero per la salvezza, ma siamo li, lotteremo, e poi sognare non costa nulla. Sicuramente sarà difficile mantenere il secondo posto perché abbiamo molto trasferte insidiose però cercheremo di fare il meglio e sopratutto cercherò di dare il mio contributo in fase realizzativa.

Lo scorso anno sei reduce dalla fantastica cavalcata con la Serrese, con la quale hai vinto campionato di Prima e Coppa Calabria. Qualche rimpianto per non aver potuto giocare in Promozione?
Si, ho vinto tutto a Serra, qualche rimpianto c’è per non aver giocato in Promozione, ma sicuramente non mi pento di aver scelto questa piazza. Io penso che non importa dove si gioca, l’importante per un giocatore è essere apprezzato, rispettato, ma sopratutto amato perché solo così un giocatore può dare il meglio di se in campo. Non sono rimasto a Serra perché non c’erano più le condizioni per poter rimanere, sicuramente sia io, che gli altri miei compagni che siamo andati via, potevamo dare il nostro contributo anche in Promozione.

Con mister Scibetta hai un bel rapporto?
Si con il mister c’è un rapporto di rispetto di reciproco, quando c’è da scherzare si scherza e quando si deve lavorare si lavora. Sicuramente sta facendo un ottimo lavoro, e penso che stia soddisfando le richieste della società, vedremo come andrà a finire sperando in altri traguardi.

Per quello visto in campo, dimmi le squadre che si giocheranno la promozione ai play-off.
Sicuramente penso che la lotta play-off sarà tra noi, Parenti, Fronti e Borgia, queste secondo me saranno le squadre. Il Fronti ha una buona squadra con un bravo allenatore e rispetto al girone di andata sta venendo fuori adesso. Borgia e Parenti sono squadre molto dure e sicuramente da qui alle fine riusciranno a piazzarsi nei play-off. Poi ci siamo noi, che ancora dovremo affrontare sia il Borgia che il Fronti in trasferta, ed in queste due partite secondo me si deciderà se anche noi faremo parte della volata finale.

Grazie Antonio, ed in bocca al lupo!