Seconda Categoria, analisi della 23° giornata.

martedì 14th, aprile 2015 / 11:30 Written by
Seconda Categoria, analisi della 23° giornata.

Andiamo ad analizzare nello specifico, attraverso il resoconto dei nostri corrispondenti, alcune gare giocate nei tre gironi che ci riguardano della Seconda Categoria. Nel girone C il Real Sporting vince lo scontro salvezza con la Cropanese, Zagarise e Verdoliva si dividono la posta in palio mentre l’Albi perde sul campo della capolista. Nel girone D brutta sconfitta per il Marcellinara, bene la Nuova Valle che potrebbe presto raggiungere la promozione diretta (+15 dalla terza), vittorie importanti per Caraffa, San Vito e Vena. Pericoloso pari tra Martirano e S.P. Apostolo. La già promossa Fortitudo Lamezia non fa sconti a nessuno. Nel girone del vibonese (E), Napitia e Spilinga ancora a braccetto in testa, bene anche lo S.C.Maierato. Perdono ancora in casa Mileto e Allarese.

GIRONE C (In foto la formazione del Real Sporting Cz scesa in campo ieri)

Real Sporting Cz 23gGiornata controversa per le “nostre” squadre del girone C, infatti sorride solo il Real Sporting Cz che scaccia i fantasmi di una retrocessione diretta battendo e tenendo a distanza di sicurezza (5 Punti) una Cropanese quasi condannata all’ultimo gradino della graduatoria. La squadra di Amoroso a segno con Dolce, Fulciniti e lo stesso allenatore-giocatore, avrà tre gare a disposizione per sistemarsi in una migliore posizione negli spareggi play out.  Nei quartieri alti dominano la scena le squadre crotonesi che si confermano nelle prime quattro posizioni, la capolista Cirò non fa sconti alla Pol.Albi a cui non basta il gol su rigore di Corea venendo definitivamente estromessa dai giochi per i play off. Le Stelle Azzurre si confermano al secondo posto battendo, nell’anticipo di sabato, il Cotronei con il più classico dei risultati ed alle proprie spalle la Crucolese, impattando 1-1 sul campo del S.Severina, resta saldamente in terza piazza. Blitz esterno del Pallagorio che, espugnando 4-1 il campo della Castellese, scavalca il Verdoliva fermato sul pari da un volitivo Zagarise. I presilani di mister Mangone, a segno con Bucchino ed in lotta per evitare i play out, sfiorano il colpo grosso venendo ripresi a soli dieci dalla fine da Mazza. I catanzaresi di mister Caracciolo, dal canto loro, tenteranno nelle ultime tre gare di fare più punti possibili per centrare la migliore posizione nella griglia per gli spareggi promozione. In coda uno Strongoli già salvo e senza particolari stimoli pareggia 2-2 al 90′ minuto con il Real Fondo Gesù quart’ultimo. Domenica prossima ci sarà un Cotronei-Zagarise tutto da vivere per Zoffreo e compagni che potrebbe dare indicazioni importanti sulla salvezza diretta.

(in foto una recente formazione del Verdoliva)

verdoliva 1 g.Zagarise-F.sco Verdoliva 1-1 Bucchino (Z) MAzza (V)
Zagarise: Ciamprone, L.Raimondo, Savio, Catizone, Lauro, Mandile, Ferraina, Bucchino, Zoffreo, Morrone, Ferragina. A disp: Bulotta, Placida, Donato, A.Raimondo. All. Mangone
Verdoliva: Foscolo, G.Trapasso, Reale, F.Marino, S.Marino, G.Marino, Mercurio, Musca, M.Trapasso, Bellia, Mazza. A disp: Paonessa, F.Bellia, Cilurzo, Iofalo, Carpino, Cannistrà. All. Caracciolo

GIRONE D (in foto Alessandro Merenda capitano della Nuova Valle)

Merenda N.ValleGiornata importante nel girone D, la capolista e già promossa Fortitudo Lamezia continua a vincere espugnando anche il campo della New San Pietro con le reti di Cristiano (19 gol in stagione) e De Vito inguaiando ulteriormente i padroni di casa. La “corazzata” di Coclite inanella la 21° vittoria in 23 gare di campionato dimostrandosi ancora una volta di categoria superiore. Dietro si conferma  la Nuova Valle di Rosanò che grazie alla rete di Forte (15° centro stagionale) batte il Bianchi, ma soprattutto distanzia di 15 punti il Marcellinara di Bressi a sua volta sconfitto sul campo del Campora. A tre gare dal termine la squadra di capitan Merenda potrebbe presto festeggiare la promozione. La Pol. Caraffa di mister Curcio, nell’anticipo di sabato, batte il Pianopoli del duo Montesanti-Vaccaro e resta distante dalla zona rossa assestandosi in sesta posizione in compagnia del già citato Campora. A segno per i padroni di casa bomber Sulla che, con una doppietta, si conferma capocannoniere del girone con 26 reti mentre Fazio è il marcatore degli ospiti. La Polisportiva San Vito espugna Belmonte con i gol di Altamura e Migliarese e appaia i tirrenici cosentini a quota 30 punti, quattro in più del quint’ultimo posto che vale i play out. La squadra delle Preserre ancora una volta ottimamente guidata in panchina da mister Macrì sciorina una buona prestazione e conferma lo stato di forma in crescendo di questo finale. Il San Pietro Apostolo, sotto i riflettori di Sky come già anticipato in un nostro articolo in settimana, pareggia 1-1 al comunale di San Mango con il Martirano Lombardo che si ritrova a sua volta, dopo questa gara, all’ultimo posto della graduatoria. I ragazzi di Talarico vanno in vantaggio con  una magistrale punizione di Sacco ma vengono poi raggiunti dalla squadra reventina di Marrelli con Vincenzo Gallo ad inizio ripresa. In coda importantissimo acuto del Vena che vince a Serrastretta abbandonando il fondo della graduatoria ed agguantando i rivali odierni a quota 20 punti. A segno per i ragazzi di Gabriele, la cui cura sta dando i frutti sperati, Bardascino al quindicesimo della prima frazione. Per la squadra di Paletta, al contrario, una pesantissima battuta d’arresto che potrebbe pregiudicare il morale dei ragazzi. Nel prossimo turno S.P.Apostolo-Serrastretta vale più di una stagione.

(in foto una recente formazione dell’As Vena)

as vena 6gSerrastretta-Vena 0-1 Bardascino (V)
Serrastretta: Mazza, Scalise, Gallo, Bonacci, Muraca, Loprete, Aiello, Ciambrone, Paletta, Ruberto, Echoukri. A disp: Tallarico, De Gennaro, E.Scalise, Mazzei, Policicchio, L.Fazio, F.Fazio. All. Paletta
Vena: Gangale, T.Santo, Grande, Penna, Loscavo, Simonetta, Petruzza, Vavalà, Iuliano, Bardascino, Corrado. A disp: Tallarico, Grande, G.Santo, Simonetta, Scerbo, Villella. All. Gabriele

GIRONE E (in foto il Real Spilinga sceso in campo ieri)

Real Spilinga 23gIl Napitia del tecnico Cortese viene fermato a nove minuti dalla fine sul campo della Vigor Sant’Onofrio da un rigore dubbio trasformato da Fuduli dopo una buona prestazione. Padroni di casa avanti con Naccari ma ripresi e superati dalla solita coppia Montauro-Liotti, nel finale l’episodio decisivo. Il Real Spilinga può considerarsi in testa al pari dei rivali pizzitani nonostante la gara casalinga con la Vigor Serrata sia stata sospesa per aggressione al direttore di gara. Al momento dello stop, causato dalla reazione scomposta di un giocatore ospite alla rete del vantaggio di Dotro, i ragazzi di Barbieri conducevano appunto 1-0. Il Giudice Sportivo assegnerà in settimana la vittoria a tavolino che vale il primato, seppur in compartecipazione. Alle spalle della coppia vibonese si confermano due reggine,  lo Stignano che regola lo Hierax con il tris di Panaja (capocannoniere del girone con 24 reti) ed il Monasterace che espugna Fabrizia battendo 2-1 la già condannata Allarese (ingresso squadre in foto). all-monastReti di Bombardieri ed Origlia per gli jonici, Randò a segno per la compagine nardodipacese di Rullo. Curiosità del match, gli ospiti hanno giocato con il difensore Bucchino tra i pali viste le assenze di entrambi i portieri in rosa. Il Real Melicucco espugna Mileto con gol di Quaranta ed aggancia la Vigor a 37 punti relegando, di contro, i ragazzi di Schinello al terz’ultimo posto che vale gli spareggi per non retrocedere. Nel derby  reggino il Cinquefrondi batte di misura il Grotteria portandosi a meno uno dagli stessi rivali di giornata e compiendo un passo deciso verso la salvezza diretta. Lo Sporting Club del Corso vince in anticipo a Galatro trascinato dalla tripletta di Caloiero e dai gol di La Neve e Franzè e rinforza la propria posizione che vorrebbe dire salvezza senza play out. I ragazzi di Addesi giocano una buona gara capitalizzando le occasioni capitate per centrare i tre punti preziosi. Domenica turno insidioso per lo Spilinga sul campo del Monasterace dove è già caduta l’altra capolista Napitia. Mil-R.Mel

(In foto squadre schierate Mileto-R.Melicucco) 

Mileto-R.Melicucco 0-1 Quaranta (RM)
Mileto: Cupi, Sgotto, Rettura, Lagani, Bagalà, Mazzitello, Suraci, Fortuna, Mangone, Pedullà, Massara. A disp: Fogliaro, Ar. Mangone, La Rocca, Ocello. All. Schinello
R.Melicucco: Pezzano, Belcastro (N.Scattarreggia), Papasidero, Cirillo, M.Scattarreggia, Fenu, Marcuri, G.Scattarreggia, V.Quaranta (Napoli), Vomero, Seminara. A disp: Sorace, Barillaro, La Face, R.Mercuri. All.G.Scattarreggia