Terza Categoria, analisi della 21° giornata.

martedì 14th, aprile 2015 / 13:30 Written by
Terza Categoria, analisi della 21° giornata.

Andiamo ad analizzare nello specifico, attraverso il resoconto dei nostri corrispondenti, alcune gare giocate nei tre gironi che ci riguardano della Terza Categoria. As Jacurso (gir. E) e Due Mari Tiriolo (gir. F) ad un punto dal paradiso, grande festa per l’Atletico Vena promosso in Seconda.

GIRONE E (in foto la capolista Jacurso scesa in campo ieri)

JacursoContinua la lotta in testa con il “solito” terzetto che si conferma davanti. L’As Jacurso torna alla vittoria e mantiene la vetta con due punti di vantaggio sulle inseguitrici. Per gli uomini di mister Ciliberto un 3-1 importante al San Pietro Lametino con Saladino, autore di una doppietta, trascinatore dei biancorossi oggi in divisa nera. Di Panzarella direttamente su calcio di punizione l’altro gol della capolista allo scadere. Ospiti a segno con Dattilo che aveva momentaneamente accorciato le distanze. Alle spalle si confermano Real Mortilla e Colosimi che vincono, anche se in modo diverso, restando in scia e rimandando il verdetto supremo all’ultima giornata. Il Colosimi espugna Fronti di misura, ai ragazzi di Giovanni Donato non bastano i gol di Tomaino e Ivan Donato mentre il R.Mortilla supera senza affanni nel derby un Falerna che non si è dimostrato all’altezza delle ultime buonissime prestazioni, la squadra di De Sarro ha infilato ben sei volte la porta di Porco con le doppiette di Buffone e Talarico ed i gol di Rondinelli e Molinaro, inutile doppietta di Mastroianni per gli ospiti. Ne approfitta la Libertas Curinga che, con un tennistico 6-0, rimanda battuta la Don Bosco Jacurso grazie alle reti di Olivo (doppietta), Riga, Orlando, Vasta e Cannella toccando quota 30 punti e staccando il Falerna di Bassarelli rimasto a 27 e con poche chance di play off nonostante il quinto posto. Il Bussolavis di mister Fazio conferma il finale in crescendo e termina il suo campionato (riposerà nell’ultima giornata) espugnando Decollatura al termine di un’altra bella prestazione. Oratorio San Pio in rete due volte con Fazio ma battuto dalle reti di Marinaro (doppietta), Palleria e Brugellis. In casa girifalcese aumenta il rimpianto per la deficitaria prima parte di stagione che avrebbe potuto portare la compagine del presidente Giglio a giocarsi quanto meno i play off ma la soddisfazione può essere tanta per aver concluso facendo esordire tanti giovani di belle speranze.

Jacurso-S.P.Lametino 3-1 2Saladino, Panzarella (J) Dattilo (SP)
Jacurso: Persico, Gallo, Simonetta, Morelli, Trovato, G.Gullo (Furfaro), V.Gullo (Cerra), Rondinelli (A.Fazio), Panzarella (Sodaro), Saladino (Buccafurni). A disp: Chiaravalloti, Falvo. All. Ciliberto
S.P.Lametino: Galeoni, Perugino, Gullo, Ielapi, Console, Bonsignore, Michienzi, Giampà, Dattilo, Gatto, Bertucca. A disp: Barbera, Pungitore, Pallaria. All. Sinopoli

GIRONE F (in foto la festa per la conquista dei play off in casa Amaroni)

Festa AmaroniGiornata che potrebbe rivelarsi cruciale nel girone F dove l’Isca di mister Squillace batte meritatamente la capolista Due Mari Tiriolo riducendo a tre lunghezze lo svantaggio in classifica quando, però, manca una sola gara al termine del campionato. La doppietta di Emanuele Perri ed il gol di Grande riaprono il discorso che sembrava ai titoli di coda, inutile il gol di Mattia Rotella per i ragazzi di Ciambrone a cui comunque basterà un punto per festeggiare domenica prossima al “Cuture” di Tiriolo contro un Amaroni in piena corsa al terzo posto. Alle spalle delle due battistrada si conferma il Magisano di mister Franco che sbanca il campo del Prasar, in caduta libera nel girone di ritorno, con un secco 3-0 grazie alle reti di Folino, Lacroce e Viscomi. Come già anticipato ad un punto dai presilani, sul quarto gradino, c’è l’Amaroni di Massimiliano Cossari grande rivelazione del campionato e devastante in casa al “Pastorino” dove la Pol.Santa Caterina viene battuta 5-1 dalle reti di Giampà ancora a segno con una splendida tripletta, Sestito e Carminitana. Per gli jonici di Giannini, in corsa per il titolo fino a poche settimane fa, rete della bandiera di Santoro. E’ comunque d’obbligo ricordare che lo stesso Santa Caterina deve recuperare mercoledì 15 la gara casalinga con il Cerva che, in caso di vittoria, lo riporterebbe in terza piazza al pari del Magisano. La Pro Uria, con una gara in meno, vede ridotte al lumicino le possibilità di partecipare ai play off dopo la sconfitta subita sul campo del redivivo Olicentro di mister Esposito che, con la rete di Rigillo nella ripresa, si prende i tre punti e lascia l’ultimo posto in graduatoria. Il Cerva di mister Elia vince una gara senza particolari motivazioni a Gasperina nel festival del gol grazie a Barletta (doppietta), Scalzo, Grande e Valoroso relegando i padroni di casa di Umbrello, in rete con la doppietta di Agresta e Voci, in fondo alla classifica anche se con una gara in meno (in casa con la Pro Uria). In coda la Ws Catanzaro grazie a Bonviso e Trapasso ferma sul 2-2 al Federale di Cz Sala la Polisportiva Montepaone che, di contro, si attesta a 26 punti al pari del Cerva a centro gruppo con il recupero sul campo del Prasar da disputare mercoledì 15. I gol ospiti di Pitingolo al decimo del primo tempo per il vantaggio e di Grande oltre il novantesimo per il pari.

(in foto le formazioni di Isca e DM Tiriolo scese ieri in campo, bello ed avvincente il finale che stanno regalando)
Isca-DM Tiriolo 3-1 2Perri, Grande (I) Rotella (DM)
Isca: Grande, Ranieri, Nisticò, Lucifero, Martelli, Kanat, Viscomi, Rovito, Squillace, Perri, G. Grande. A Disp: S.Grande, Portaro, Malena, Mirarchi. All. Squillace
Dm Tiriolo: Chiriaco, Rocca, M.Rotella, Scalzo, Critelli, Gravino, V.Paone, Puccio, De Sio, G.Rotella, D.Paone. A disp: Paonessa, Vergata, Cannistrà, Miniaci, Ciambrone, Bevacqua. All. Ciambrone

Isca 21gDM Tiriolo 21g

GIRONE G (nelle foto le immagini della festa promozione dell’Atletico Vena)

Vena1 Vena3 Vena4 Vena5Nel girone vibonese è il giorno dell’Atletico Vena, la squadra di Nicolino travolge 7-0 il Gerocarne con i gol di Arena (tripletta), Ciardulli (doppietta), Mollo e Alf.Campisi e può festeggiare meritatamente il salto di categoria con una giornata d’anticipo. Numeri importanti per i venioti che possono vantare miglior attacco (64) e migliore difesa del torneo (17) con quindici vittorie, un pari ed una sola sconfitta in campionato. Atletico in testa anche nella classifica dei marcatori con Ciardulli a quota 19 ed Arena a quota 16. Dietro, sul podio, non cambia nulla poiché nel derby reggino Koa Bosco e Atenogenese fanno 2-2 e restano nelle posizioni in cui si trovavano alla vigilia. La Nuova Calimera di Gregorio Sposaro, rinfrancata dalla vittoria a tavolino sul Pizzoni che ha aumentato di due punti il bottino, vince in casa con il Parghelia grazie ai gol di Di Capua, Arena e Maccarone e scavalca l’Arcudace Palmi fermato sul pari nel derby con la Planet Sport. Per il Parghelia di Crigna il gol della bandiera è stato messo a referto da Ceravolo. Alle spalle delle due compagini palmesi e appunto del Parghelia, la Real Fabriziese, di Monteleone, in rete tre volte con Yallow e con De Masi, si regala una bella vittoria in trasferta sul campo del fanalino Pizzoni Vazzano, a segno con Barba e Lo Duca, superando in graduatoria lo Sport Insieme di mister Scolieri sconfitto in casa dalla Vigor Paravati. Reti di Bellissimo, Ceniti e Sgotto per i padroni di casa e doppietta di Nicolace, Grillo e Pegolo per gli ospiti.

(in foto la formazione scesa in campo ieri nel giorno del trionfo)

Atl.Vena 21gAtletico Vena-Gerocarne 7-0 3Arena, 2Ciardulli, Mollo, Alf.Campisi (AV)
Atl.Vena: Purita, Franzè, Mollo, Alf.Campisi, Mazzeo, Nicolino, Musso, Barbieri, Ciardulli, Arena, An.Campisi. Carnovale, Famà, Rombolà, Colace, Tolomeo, Rito, Casuscelli. All.Nicolino
Gerocarne: Nicolosi, Potenza, Bartone, Crispo, Orecchio, Schiavello, La Gamba, Codispoti, D’Amico, Manno, Idà. A disp: D’Elia, Mamone. All. Vangeli

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes