Seconda Categoria, l’analisi della 24° giornata.

martedì 21st, aprile 2015 / 13:45 Written by
Seconda Categoria, l’analisi della 24° giornata.

Andiamo ad analizzare nello specifico, attraverso il resoconto dei nostri corrispondenti, le gare giocate nei tre gironi che ci riguardano della Seconda Categoria.

GIRONE C (stagione sfortunata per la Cropanese in foto)

Cropanese 20g (tutti)Ancora una giornata amara per le “nostre” compagini del girone C, vince solo il Verdoliva di mister Caracciolo che rinforza il quinto  posto e rimanda battuto lo Strongoli rifilandogli un pokerissimo in cui spiccano la quaterna di Matteo Trapasso e la rete di Mazza. Nelle zone alte si confermano le quattro crotonesi davanti, la capolista Cirò sbanca Crucoli nel match clou tra le polemiche e consolida la prima piazza seguita a ruota dalle Stelle Azzurre SGF che vincono a quattro minuti dal termine sul campo della Cropanese. La squadra di Cisternino offre una buonissima prestazione sfiorando il gol vittoria in più occasioni ma, nel finale, i sangiovannesi piazzano il colpo decisivo inguaiando i catanzaresi ormai condannati all’ultimo posto in classifica. Dietro la Crucolese terza guadagna terreno il Pallagorio che batte 3-0 la Polisportiva Albi. La partita dura appena quindici minuti poiché i ragazzi di Canino si presentano in soli otto uomini all’incontro a causa di un grave lutto nel paese e, dopo aver subito le tre marcature, restano in sei per infortuni vari costringendo l’arbitro al triplice fischio finale. La redazione si associa al dolore dell’intera comunità presilana. Lo Zagarise di mister Mangone dopo alcune buone prestazioni recenti cade a Cotronei, i padroni di casa vincono con il minimo scarto e si salvano. Papallo uomo copertina per i crotonesi. Lo Zagarise, di contro, dovrà ancora lottare per salvarsi a partire da domenica prossima quando ospiterà la Cropanese in un derby che si preannuncia come fondamentale. Nell’anticipo di sabato il Real Fondo Gesù aveva travolto il Santa Severina con un punteggio tennistico (6-1) staccandolo in graduatoria di tre punti in quello che potrebbe essere anche lo spareggio play out. In coda clamoroso pari del Real Sporting Cz sul campo della Castellese. La squadra di Amoroso passa in vantaggio dopo appena tre minuti con Fulciniti e amministra la gara fino al novantacinquesimo minuto quando subisce, su calcio di rigore, la rete del pari di Franco restando al penultimo posto. Nel prossimo turno catanzaresi ancora in trasferta, questa volta sul campo del Pallagorio.

verdoliva 1 g.F.Verdoliva-Pol.Strongoli 5-1 4M.Trapasso, Mazza (FV) Garrubba (S)
F.Verdoliva: Foscolo, Musca, D.Reale, Tiriolo, F.Marino, G.Marino, Mercurio, Marino, M.Trapasso, Larussa, Mazza. A disp: Paonessa, Iofalo, A.Bellia, F.Bellia, Cilurzo, Cannistrà, F.Reale. All. Caracciolo
Pol.Strongoli: Martino, Dragone, Iacometta, Alba, Minniti, Scidà, Gulizia, P.Benincasa, G.Benincasa, Garrubba, Oliverio. A disp: Sodaro, Ceraudo, Tucci, Fezza, Curcio, Maruca. All. Ceraudo

GIRONE D (in foto l’ingresso in campo di S.P.Apostolo-Serrastretta)

sp-serrNel girone catanzarese ancora in ballo tanti verdetti con le ultime due giornate che saranno decisive sia per la disputa dei play off sia per la lotta in coda. La prima sorpresa è il pari casalingo nell’anticipo di sabato della già promossa Fortitudo Lamezia che, al comunale di Fronti, viene raggiunta allo scadere su calcio di rigore dalla Polisportiva San Vito a caccia di punti salvezza. La squadra di Coclite passa subito in vantaggio con capitan Cosentino venendo raggiunta da Altamura al quindicesimo poi, nella ripresa, Pileggi riporta avanti i lametini e Papasodaro come detto su rigore firma il definitivo 2-2 praticamente allo scadere. Grande prestazione e ottimo punto per la squadra di Macrì al cospetto di una corazzata che ha lasciato poco agli avversari fin qui. Alle spalle della capolista la Nuova Valle di Palmiro Vitaliano espugna San Pietro a Maida volando sempre più verso la promozione diretta (più 15 sulla terza) mettendo in difficoltà, invece, i padroni di casa che occupano la quart’ultima piazza della graduatoria. La doppietta di bomber Forte (17 reti stagionali) ed il gol di Maida lanciano gli ospiti, per la New San Pietro a segno Spinelli su rigore nel finale. Il Marcellinara non sbaglia l’appuntamento casalingo e sorretto dall’apporto del tifo dei sempre presenti “Cani Randagi”, assesta un poker al Martirano Lombardo che resta, invece, ultimo. I reventini di Marrelli vanno in vantaggio al primo minuto con Vescio che in mischia in rovesciata gira in rete ma subiscono la forza d’urto dei ragazzi di Bressi che, prima del riposo, trovano il pari con Gariano su rigore e nella ripresa dilagano. Ancora Gariano su rigore, Pellegrino con un bolide all’incrocio e Nisticò con una perla su punizione dal limite fissano il 4-1 finale. Dietro riemerge il Caraffa che espugna Vena con un rigore del capocannonire Sulla (27 reti) e si salva agganciando il quarto posto vista la classifica corta. I padroni di casa di Gabriele dopo l’exploit delle scorsa settimana sono costretti allo stop forzato che li tiene in terz’ultima piazza. Il Bianchi vince il derby cosentino sul Campora e si salva rinviando la permanenza degli ospiti in categoria che, comunque, sembra in dirittura d’arrivo. Il Pianopoli centra la vittoria casalinga e trova la salvezza grazie alle reti di Giampà, De Grazia e Larosa rimandando battuto il Belmonte che, comunque, mantiene due punti di vantaggio sulla zona play out. La squadra di Montesanti e Vaccaro trova finalmente la continuità di risultati e sfodera una buona prestazione che, nella ripresa, vale tre punti importanti. Nella zona calda grande vittoria del San Pietro Apostolo, 4-0 al Serrastretta e speranze di salvezza diretta più concrete. Le reti, tutte nel secondo tempo, portano le firme di Perri, Mazza, Maruca e Rotella. La squadra di Talarico non molla e venderà cara la pelle, di contro, ancora una brutta sconfitta per il Serrastretta di Paletta ormai condannato quantomeno al play out. Le ultime tre in classifica Martirano, Serrastretta e Vena nelle ultime due gare si giocheranno la retrocessione diretta, lo spauracchio terza categoria è dietro l’angolo.

(in foto il selfie dopo la vittoria del il Gs Marcellinara)

gsMarcellinara-Martirano L. 4-1 2S.Gariano rig., Pellegrino, Nisticò (M) Vescio (ML)
Marcellinara: Torcasio, Tallarico, Perri, Tarantino, Samà, Scerbo, Muraca (70′ Guzzi), Nisticò, Rotella (60′ Ugrinov), Critelli, S.Gariano (80′ Pellegrino). A disp: Cantafio, Mamone. All. Bressi
Martirano L.: G.Gallo, Vescio, Russo, Serratore, Cicco, Burgo, Mendicino, F.Vescio, A.Gallo, V.Gallo, Cerqua. A disp: Lepore, Novasco, Vergori. All. Marrelli

GIRONE E (in foto ingresso in campo Monasterace-Real Spilinga)

spilingaNel girone E del vibonese fortune alterne per le “nostre” squadre che hanno fatto meglio in coda che davanti quantomeno a livello di prestazioni. La capolista di Cortese non va oltre lo 0-0 al Tucci di Pizzo con lo Sporting Club del Corso che anzi, al novantaquattresimo minuto, va vicino al colpaccio con Fabio Maluccio. I pizzitani vengono agganciati in vetta dallo Stignano che contemporaneamente sabato aveva vinto a Grotteria 3-1. Dietro le due battistrada si ferma e viene superato appunto il Real Spilinga di mister Barbieri che inciampa a Monasterace compromettendo la vittoria diretta. Padroni di casa ancora una volta ammazza grandi e senza portieri di ruolo in campo che, alla fine, vincono 2-1 ribaltando il vantaggio iniziale di bomber Dotro con le reti di Papaleo all’ottantesimo e Morello all’ottantanovesimo. Alle spalle dello stesso Monasterace quarto si confermano il Real Melicucco, che vince il derby reggino battendo 3-1 il Cinquefrondi e la Vigor Sant’Onofrio che batte 4-3 la condannata Allarese soffrendo tantissimo. Doppiette di Fuduli e Naccari per i padroni di casa, tripletta di Cirillo per i ragazzi di Rullo che falliscono anche un rigore. Lo Hierax si conferma a metà classifica vincendo l’altro derby del reggino contro un arrendevole Galatro ormai virtualmente dimesso. Tennistico il 6-1 finale. Sospeso per rissa l’incontro tra Serrata e Mileto sul 2-0 per i padroni di casa con il giudice sportivo che deciderà il da farsi viste le dinamiche poco chiare sull’accaduto. Nel prossimo turno giocheranno tutte e tre in casa le squadra che stanno davanti con il Napitia leggermente favorito sulle altre.

(in foto lo Sp. Club del Corso che ha fermato la capolista)

Sporting club maieratoNapitia-Sp.Club del Corso 0-0
Napitia: Ottavio, Pizzonia, Piserà, Marino (Sanna), Vallone (Frisina), Carria, Calafato, Montauro, Liotti, Tozzi, Panuccio (Asturi). A disp: La Gamba, Tripodi, Lico, Fanello. All. Cortese
Sp. Club del Corso: Marcello, Griffo, Galeano, S.Maluccio, Romeo, Ventrice, Pietropaolo (Franzè), Nesci, La Neve, F.Maluccio, Caloiero (Garcea). A disp: C.Serrao, D.Serrao, Santaguida, Pensanti. All. Addesi

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes