Guardavalle, mister Riitano lascia per motivi personali

martedì 12th, gennaio 2016 / 10:29 Written by
Guardavalle, mister Riitano lascia per motivi personali

“Motivi personali mi costringono a mollare la Società con la quale ho vissuto momenti magici da Calciatore e da allenatore”.
Non avrei mai voluto scrivere questa nota visto il legame affettivo che mi lega al Football Club Guardavalle. Società nella quale sono cresciuto ed ho appreso fin da bambino i valori ed i principi fondamentali di calciatore, uomo e sportivo. Al Football Club Guardavalle ho dato e ricevuto tanto e per questo ringrazio il DG Francesco Taverniti e il DS Giuseppe Bava per la rinnovata fiducia richiamandomi alla guida della squadra dopo il divorzio dello scorso campionato ma, per seri motivi strettamente personali e familiari che esulano dal calcio, non posso più portare avanti l’impegno assunto quest’anno a campionato avviato. Ringrazio tutti i calciatori dal piu’ piccolo al piu grande porgendo loro un affettuoso “in bocca al lupo”. Sono sicuro al 100% che riusciremo a raggiungere la salvezza nonostante la mia defezione. Il gruppo, dopo gli interventi di dicembre, e’ ben assortito e ognuno deve solo credere di piu’ nelle proprie potenzialità. Con un nodo in gola Ho già avvisato la società, il DG Taverniti e il DS Bava ai quali rinnovo il mio ringraziamento particolare insieme ad altri dirigenti che mi hanno supportato e mi sono stati vicini, a Roberto Menniti che prima di essere un valente collaboratore in questa avventura e’ stato sempre un amico e il compagno di tante battaglie, dai pulcini all’Eccellenza, indossando la maglia del Football Club Guardavalle prima di diventare allenatori. Un saluto affettuoso al Sig. Giuseppe Taverniti che in qualità di custode del “Nicola Coscia” in questi mesi mi ha sopportato dimostrandosi sempre disponibile e un pensiero anche ai tifosi che mi sono stati sempre vicini sin dal primo giorno. Mi dispiace che il DG Francesco Taverniti e il DS Giuseppe Bava siano rimasti delusi e dispiaciuti per questa mia sofferta decisione ma, credetemi, non potevo proprio farne a meno di farla. Si tratta sempre di uno sport e quando ci sono problemi più importanti è meglio fermarsi. Un abbracio a tutti.

Enzo Riitano