Sersale, parla il Presidente Gallo

giovedì 21st, aprile 2016 / 13:00 Written by
Sersale, parla il Presidente Gallo

Si sono spese tantissime parole sull’incredibile annata del Sersale. La formazione giallorossa guidata da mister Mancini, al termine di una cavalcata entusiasmante ha conquistato la promozione in Serie D grazie alla vittoria del Campionato di Eccellenza. Un mese prima, sempre Scozzafava e compagni sono stati i protagonisti della vittoria della Coppa Italia Dilettanti contro il Sambiase. Un double non pronosticato dagli addetti ai lavori ad inizio anno. A capo del sodalizio giallorosso il Presidente Ettore Gallo che in questa chiacchierata ci racconta sensazioni e progetti per il futuro sersalese.

Complimenti Presidente per lo splendido traguardo raggiunto e grazie per la disponibilità a questa intervista. Sarà ricordato come colui che ha guidato questa società alla serie D. Quali sono le sue sensazioni ed emozioni per un traguardo così importante?
E’ una sensazione incredibile, ho provato emozioni straordinarie, sicuramente sarò ricordato come colui che ha portato il Sersale in serie D. Abbiamo scritto una delle più belle pagine di storia del panorama dilettantistico calabrese, ma il merito va condiviso con il mister, i ragazzi e tutta la dirigenza. I campionati si vincono con la sinergia tra tutte queste componenti e l’ambiente che ci ha supportato soprattutto sul finire del campionato.

Il Sersale giungeva ai nastri di partenza del campionato di Eccellenza con l’obiettivo di una tranquilla salvezza. Con il passare del tempo e i risultati positivi si è raggiunto un traguardo incredibile. Quando ha capito che la sua squadra poteva veramente vincere il campionato?
Si, siamo partiti per disputare un campionato tranquillo, ma la vittoria della Coppa e le due trasferte vinte a Paola e in particolare quella con la Cittanovese ci ha fatto capire che potevamo lottare per il primo posto.

La finale di Coppa Italia con il Sambiase, la trasferta di Croce Valanidi, il rientro a Sersale, la sfida interna col Castrovillari e poi la festa. Qual’è stato, secondo lei, il momento più bello?
Sono stati tanti i momenti belli. Ma vedere 500 persone a Croce Valinidi ed al rientro veder tutta quella gente che ci aspettava al bivio di Cropani per complimentarsi e sostenerci è stata un emozione indescrivibile. Questa promozione è sicuramente anche dei tifosi e di tutta la cittadinanza. Riuscire a compiere questa impresa, approdare in Serie D, per un paese di 4800 anime, non è da tutti.

Ora c’è la serie D da affrontare, campionato importante e con tante difficoltà sportive e logistiche. Come si presenterà il Sersale al campionato dilettantistico più importante? Quali sono i vostri progetti?
Sicuramente il Sersale si presenterà in serie D per far bene. E sicuramente dobbiamo rivedere l’organigramma societario con nuovi ingressi e imprenditori che portino entusiasmo e idee. In questo momento abbiamo bisogno sia di risorse umane che economiche.
Il vostro stadio, il “Ferrarizzi”, ha bisogno sicuramente di qualche ritocco in vista del prestigioso campionato che andrete ad affrontare. Si parla di un campo in sintetico? Ci può dire qualcosa in più sui progetti sul campo?
Al momento la nostra struttura non è da serie D, ma ho grande fiducia nell’Amministrazione Comunale che farà degli accorgimenti alla stessa. Realizzare il terreno in sintetico e ristrutturare la tribuna, ci consentirà di disputare il torneo a Sersale. Mi sembra giusto che si giochi a Sersale e non peregrinare in giro per i campi vicini.
Il blocco calciatori insieme a mister Mancini merita sicuramente la riconferma per il prestigioso traguardo raggiunto. Confermerete in blocco questa squadra o ci saranno degli accorgimenti?
Ancora non ci siamo seduti per parlare di programmi, sicuramente dopo la ristrutturazione societaria il primo tassello è la riconferma di mister Mancini, grande allenatore e grande uomo. Passo successivo, insieme a lui, è parlare della squadra con la conferma sicura dello zoccolo duro di quest’anno su cui inserire nuovi innesti in particolare degli under di valore.

Grazie Presidente
Grazie per la disponibilità e del lavoro che fate. Complimenti