Jacurso, sconfitta con recriminazioni contro il Koa Bosco

martedì 25th, ottobre 2016 / 17:29 Written by
Jacurso, sconfitta con recriminazioni contro il Koa Bosco

I biancorossi di Mister Mario Cerasia, tornano dalla trasferta di s. Ferdinando a mani vuote e con tanto rammarico per le occasioni sprecate contro la compagine locale del Koa Bosco. Il Jacurso scende in campo con Colelli tra i pali, linea difensiva composta da Condoleo e Calisto esterni bassi, Trovato C. e Gatti centrali di difesa, sulla mediana Mauro e Ceniviva, esterni alti Curcio e Tedesco, in avanti la coppia Perri- Panzarella. Partono subito forti gli ospiti che, dopo la sconfitta interna alla seconda giornata, sono alla ricerca dell’immediato riscatto, creando diverse tra le quali spicca un gran tiro di Perri che và di poco fuori. I locali hanno dalla loro la grande velocità nelle ripartenze ed è proprio così che, intorno al 20’, l’esterno del Koa Bosco si invola verso l’area biancorossa e viene atterrato da Condoleo con l’arbitro che assegna il calcio di rigore, questa volta nulla da fare per il para-rigori Colelli, e rete per i locali messa a segno con precisione da Kadim. Forti del vantaggio i locali trovano anche la rete del raddoppio, sempre su rapido contropiede, con Trawally che trova la rete da posizione molto dubbia, vibrate proteste per gli ospiti, ma rete assegnata ai padroni di casa dal direttore di gara Fabio Avenoso di Taurianova. I biancorossi si svegliano e a pochi minuti dallo scadere del primo tempo (dopo la sospensione per 15’ a causa di un malore del’arbitro) e trovano la rete del 2-1 con Curcio, che insacca con freddezza da posizione angolata il suo secondo gol stagionale. A inizio ripresa Mister Cerasia sostituisce capitan Trovato con Riga ed i secondo tempo vede i biancorossi padroni del gioco, con i locali costretti ad intervenire, spesso duramente, per fermare le travolgenti azioni degli ospiti. Vengono assegnati ben 6 calci di punizione dal limite, dove i tiri di Panzarella, Curcio e Calisto vengono ribattuti da traversa, pali o miracoli del portiere, ed il Jacurso recrimina per un rigore non concesso per un duro intervento in area ai danni di Perri. Entrano anche Gullo per lo stesso Perri e Soverati per Tedesco, ma la rete del meritato pareggio non arriva. Sul finale espulso un calciatore locale per brutto fallo di reazione su Calisto e, per i biancorossi, Gatti per proteste. Finisce con la seconda sconfitta stagionale la gara di S. Ferdinando, ma il Jacurso, al di là dei meriti dei padroni di casa e delle disattenzioni difensive, ha saputo offrire bel gioco e può recriminare per il risultato che non rispecchia l’andamento della sfida.

Ufficio stampa AS Jacurso