Campionato UISP, la voce dei protagonisti

giovedì 22nd, dicembre 2016 / 10:15 Written by
Campionato UISP, la voce dei protagonisti

Questa settimana per la rubrica delle interviste ai calciatori e dirigenti del campionato amatori UISP, è con noi il mister Angelo Torcasio, tecnico della Casa dello Sport.

MISTER DA QUANTO TEMPO ALLENA QUESTO GRUPPO?
Alleno questo gruppo da due anni.

LA SUA SQUADRA CHE AMBIZIONI HA PER QUESTA STAGIONE E SECONDO LEI POTREBBE ASPIRARE AD UNA VITTORIA FINALE?
Partiamo dal presupposto che la nostra squadra principalmente è stata formata per divertirsi e creare un gruppo, quindi riuscire a mantenerlo unito sarebbe la nostra vittoria. Tornando alle ambizioni, ognuno parte con l’obbiettivo di puntare in alto e sinceramente penso che aspirare ai play off è l’ambizione di tutte le squadre. In merito ad una vittoria finale ci sono 3\4 squadre più complete ed organizzate, quindi non credo ad una vittoria finale.

IL CAMPIONATO UISP AD OGGI COSA LE SEMBRA COME ORGANIZZAZIONE, E COME ENTE SPORTIVO CHE VOTO LE DA DA 1 A 6 ?
Il campionato UISP essendo che è il primo anno ed è partito fra lo scetticismo di tutti, ad oggi mi sembra di dire che Fabio Roberti e tutto il suo staff meritano un bel 6.

TRA LE SQUADRE CHE AD OGGI HA AFFRONTATO, QUALE SECONDO LEI E’ STATA QUELLA CHE LE HA DATO UNA IMPRONTA PIU’ CONCRETA?
Come ho accennato nella risposta precedente ci sono 3\4 squadre che hanno queste caratteristiche.

SE C’E’ QUALCOSA DA MIGLIORARE NELL’ORGANIZZAZIONE SECONDO LEI QUAL E’, E COSA LEI VORREBBE CHE SI MIGLIORASSE?
Per il momento mi ritengo abbastanza soddisfatto dell’andamento in generale.

COSA LA SPINGE IL SABATO POMERIGGIO A SCENDERE IN CAMPO E DURANTE LA SETTIMANA AD ALLENARE IL SUO GRUPPO?
Questa è una domanda molto facile da rispondere per chi come me ama il calcio e lo sport in generale, una passione che mi porta a conoscere sempre gente nuova e soprattutto a divertirmi lottando con avversari leali che dopo dure “lotte” in campo alla fine si danno una stretta di mano.

LA SUA PARTITA PIU’ BELLA IN QUESTI ANNI DA MISTER O ANCHE DA EX GIOCATORE?
La mia partita più bella è sempre la prossima da disputare, però se ne devo scegliere una, scelgo la partita disputata in questo campionato UISP parlando da mister (anche se sinceramente non sono all’altezza della parola, sono solo uno del gruppo). E la partita disputata contro la squadra del mio amico Patrizio, la Lamezia golfo, dove ho visto quello che un allenatore chiede ai propri giocatori. E alla fine della partita il tutto culminato da abbracci e complimenti sinceri fra due squadre corrette e leali.

NEL SUO GIRONE UN GIOCATORE CHE SECONDO LEI PRIMEGGIA TRA TUTTI
Non mi sento di fare un singolo nome perché ci sono diversi bravi giocatori.

VUOLE INVIARE UN MESSAGGIO ALLA SUA SOCIETA’ E ALLE SQUADRE DEL SUO GIRONE?
Voglio ringraziare la mia società, il presidente che ci sostiene economicamente, e moralmente, soprattutto nelle difficoltà. Ai miei giocatori un grazie che mi sopportano. In merito alle altre società: per prima cosa visto che siamo in prossimità delle feste un augurio sincero a loro e alle rispettive famiglie. E per concludere di essere sempre più uniti in questo progetto che è basato principalmente sulla lealtà e lo spirito del divertimento, e che tutti ci ricordiamo che il calcio è solo un gioco.

GRAZIE MILLE PER L’INTERVISTA E LA SUA GENTILE DISPONIBILITA’