Il punto sul campionato di Terza Categoria

martedì 17th, gennaio 2017 / 14:59 Written by
Il punto sul campionato di Terza Categoria

Si sono disputate nel weekend le gare valevoli per la nona giornata del campionato di Terza Categoria nei gironi D ed E, l’ottava nel girone F. Nel girone cosentino/lametino resta invariato il discorso promozione con la Nuova Grimaldi che balza sul podio, nel girone catanzarese Fc Cortale aggancia la vetta, nel vibonese big match alla Stella Marina. Tre compagini sugli scudi in questo turno con vittorie larghe e roboanti: Virtus Goretti, Real Soveria e Polisportiva Limbadi hanno dominato i loro incontri centrando preziose affermazioni.

Girone D

R. Soveria - Compr. Lago

R. Soveria – Compr. Lago

Ancora una vittoria, la sesta in otto gare, per la Nuova Rogliano di mister Maletta che espugna Pianopoli nel posticipo delle 17,30 e mantiene la vetta. Partita sbloccata poco prima del quarantacinquesimo minuto per i rossoneri che, nella seconda frazione, arrotondano il punteggio riuscendo ad avere la meglio di un ostico Excalibur ben schierato in campo da mister Donato. A pari punti, anche se con una gara in più, si conferma la Fortitudo Lamezia di Coclite che batte il PSG Calabria nel derby con qualche polemica finale. A tal proposito, eloquenti le dichiarazioni del tecnico di casa Paolo Fazio: “Una sconfitta immeritata e condizionata dall’arbitro, un primo tempo dominato dal Psg con la rete di Torcasio Matteo e ben altre tre conclusioni pericolose. Poi arriva il pareggio a recupero scaduto, nel secondo tempo l’arbitro fischia un rigore dubbio per il vantaggio della Fortitudo. Per non parlare di un’espulsione di Spena, per un fallo inesistente ed il rigore su Muraca non fischiato nel finale. Il Psg riparte come al solito deluso, ma più arrabbiato di prima ed immeritatamente sconfitto”. Importantissima vittoria della Nuova Grimaldi che a Sambiase, grazie ad un guizzo di Marrello, regola la Polisportiva Lamezia producendo il sorpasso in terza piazza. Cosentini che si confermano imbattuti, al pari della N. Rogliano, nonché squadra forte che lotterà fino alla fine per il salto di categoria. Si attesta a metà della graduatoria la strepitosa Virtus Goretti dell’ultimo turno che rifila ben nove reti alla Pol. Fronti, con Pulicicchio in grande spolvero viste le quattro marcature messe a referto. Infine, restiamo basiti dalla decisione di far disputare la gara di Soveria Mannelli tra Real e Comprensorio Lago dove i padroni di casa, nel pantano del “Leo”, trovano in modo netto la prima vittoria stagionale trascinati dal solito Scalise. Ospiti che restano in ultima posizione a braccetto con la Pol. Fronti. Il giorno successivo, sullo stesso campo, rinviata la gara di Promozione della Garibaldina vista l’impraticabilità del terreno di gioco. Ha chiuso il programma la sfida Nuova Indomita Colosimi-Martirano Lombardo rinviata per maltempo con le due compagini che restano appaiate a quota nove punti in una posizione tranquilla di centro classifica.

Girone E

Festa Cuturella

Festa Cuturella

Nel raggruppamento catanzarese la notizia del giorno è il settimo centro del Cortale che, sfruttando il pari esterno del Vena, lo aggancia in vetta alla classifica a quota ventidue. Bomber di giornata Fruci che, con una doppietta, regala la vetta alla sua squadra rimandando battuto il Prasar. Primato arrivato non per caso, infatti al momento, il Cortale può vantare sia il miglior attacco (23 reti), che la miglior difesa (6 reti subite). Come dicevamo, la capolista Vena viene fermata sul campo del Magisano che conferma il terzo scalino del podio, seppur a sei punti di distacco dalla coppia che comanda. Il tabellino portala firma di Antonio Tozzo (bella la sua punizione) e Serratore che firmano l’1-1 finale. Alle spalle delle tre citate, l’Atletico Sellia Marina strappa il pari in extremis sul campo di un Maida che non trova la chiave di volta rimanendo a centro gruppo con dodici punti in nove gare. Garcea e Opipari, invece, consentono agli ionici di proseguire la marcia in chiave play off. Si rilancia anche la Nuova di Francia che, a Santa Caterina, piega il fanalino di coda Mac 3 dopo essere anche stata in svantaggio con gol di Mamone. Da segnalare il brutto infortunio al capitano ospite De Santis, pare comunque nulla di grave, al quale anche noi auguriamo una pronta guarigione. Nel dopo gara la società delle frazioni Migliuso, Angoli e Cancello annuncia anche il cambio della guardia in panchina con la separazione, di comune accordo, da mister Cianflone. Convincente vittoria anche per il Serrastretta che non fallisce l’appuntamento con i tre punti battendo 3-1 la Pol. San Vito, a cui non basta la rete del solito Massimo Papasodaro, facendo un bel balzo in avanti a ridosso del gruppone che può dire la sua per la corsa agli spareggi promozione. Infine, straripante vittoria del Cuturella che piega con un roboante 7-2 un Gimigliano deludente, agganciandolo a quota otto punti. Sempre più decisivi gli innesti di Dicembre con l’esterno Vasile Costantinescu, prelevato dal Real Cerva, autore di un bel tris.

Girone F

SSD Gerocarne dopo la vittoria

SSD Gerocarne dopo la vittoria

Si torna a giocare anche nel girone vibonese dopo una settimana in più di vacanza ed in vetta vengono rimescolate le carte grazie alla vittoria di misura della Stella Marina nel big match con l’ex capolista Capo Vaticano. Il gol partita al termine di un pregevole schema su calcio di punizione, ottimamente sviluppato da Maccarone e Rascaglia, con il tocco di quest’ultimo decisivo per la marcatura finale. Nicoteresi unica compagine imbattuta che infliggono, al contrario, la prima sconfitta ad un Capo Vaticano fin qui pressoché perfetto. Curiosità il fatto la Stella Marina ha il penultimo attacco del girone con nove gol all’attivo, ma può vantare la miglior difesa con sole quattro reti incassate nelle otto gare disputate. Ad approfittare della situazione è il Gerocarne che, con il miglior attacco per distacco (25 reti), batte ed allontana la Nuova Calimera di mister Romano rinforzata anche dall’innesto dell’ex capitano dell’Atletico Vena, Pasquale Barbieri. Pisano e Papillo regalano tre punti preziosissimi che valgono il secondo posto ad una lunghezza dalla vetta. Gol ed emozioni a Filandari dove i padroni di casa del presidente/giocatore Artusa impattano 3-3 con il Sant’Onofrio perdendo l’occasione di scalare ulteriori posizioni. Nomi di spessore nel tabellino con Chiarello (2) e Mazzeo da una parte e Fortuna, Augurusa e Petrolo dall’altra. Un travolgente Limbadi, molto più sul pezzo rispetto alla scorsa stagione, rifila sette reti alla Joppolese ultima in classifica, agganciando in zona play off Calimera e Fulgor Zungri, quest’ultima fermata sul pari ad occhiali da un buon Paravati che resta, però, penultimo con sei punti.

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes