Il punto sul campionato di Seconda Categoria

mercoledì 18th, gennaio 2017 / 14:06 Written by
Il punto sul campionato di Seconda Categoria

Torna dopo la sosta natalizia anche il campionato di Seconda Categoria, giocate le gare valevoli per l’undicesima giornata. Us Cerva sempre sul pezzo nel girone C, è bagarre nelle zone alte con le crotonesi in evidenza. Pianopoli innarrestabile nel girone catanzarese, la squadra di Scerbo rimane imbattuta proseguendo la cavalcata, mentre si compatta il gruppo alle sue spalle con EuroGirifalco e R. Mortilla sempre vigili. Nel girone E, il Rosarno bada al sodo cementando la prima piazza mentre il Tropea centra tre punti pesanti rimettendosi in corsa.

cr-alb

Cotronei 1962 – Pol. Albi

Girone C
In attesa del posticipo di oggi pomeriggio tra Due Mari Tiriolo e Stelle Azzurre, gara che potrebbe dire molto sull’immediato futuro di entrambe le squadre, l’Us Cerva di mister Strignile riprende la vetta momentanea grazie al successo di misura maturato sul campo del Pallagorio. Gara in dubbio fino a poche ore dal fischio d’inizio per la nevicata dei giorni scorsi che aveva interamente ricoperto il terreno di gioco, ma la squadra di casa non si lascia intimorire tenendo testa ai neroverdi per larghi tratti. Ci pensano Falbo e Commisso a relagare i tre punti ai catanzaresi che oggi, magari, si aspettano un “favore” proveniente dal Cuture. Anche il Cotronei 1962 di mister Ceraudo non fallisce l’appuntamento con l’aggancio, piazzandosi in seconda piazza, dopo aver battuto la Pol. Albi con il più classico dei risultati grazie a Crugliano e Oliverio. Anche i ragazzi di Centola, però, possono sorridere perché il ricorso della società contro il punto di penalità e la squalifica di capitan Piccoli è andato a buon fine restituendo ciò che era stato guadagnato sul campo. Un Verzino in formato play off viene fermato, solo nel finale, sul campo di un Marcellinara che non ha mai mollato durante l’arco dell’incontro ribattendo colpo su colpo. I crotonesi, conquistano un buon punto grazie al quale si attestano in quarta posizione staccando di un gradino il Belvedere Spinello. Prima sconfitta per mister Marrazzo sulla panchina del Belvedere Spinello del capocannoniere Curcio che cade in casa, anche un pò a sorpresa, per mano di una Kennedy rinfrancata dagli innesti del mercato invernale e che mister Folino ha ottimamente schierato in campo dando una pregevole quadratura. La rete decisiva, del subentrato Trapasso, firma nella ripresa il blitz catanzarese sul campo dei gialloverdi. Vittoria squillante per la Crucolese che rifila ben otto reti allo Zagarise con Manno assoluto protagonista, autore di un bel tris. Presilani catanzaresi sempre più ultimi con un solo punto in cascina e lontani parenti dalla squadra volitiva delle ultime stagioni, servirà una impresa siderale per mantenere la categoria. Per gli ionici crotonesi, però, è arrivata ieri la doccia fredda dalla Corte di Appello Sportiva con la penalizzazione di tre punti in classifica ed un’ammenda pecuniaria per la vicenda di due anni fa quando, l’allora presidente Garreffa, commise la violazione della clausola compromissoria.

Amaroni - Parenti

Amaroni – Parenti

Girone D
Con un Mazziotti sempre più capocannoniere grazie alla tripletta che ha contribuito a battere la Nuova Valle, il Pianopoli vola a più sette sul secondo posto dimostrando, se ancora ce ne fosse bisogno, tutta la propria forza. Ci sentiamo, però, di poter affermare che il vero punto forte della squadra è la difesa con Mascaro che ha subito solamente tre reti in tutto il girone d’andata. Alle spalle della capolista indiscussa, non si fanno male Real Mortilla ed EuroGirifalco che, nello scontro diretto, si dividono la posta in palio rimanendo entrambe sul podio. Amaranto di mister Cristofaro che, seppur in dieci uomini, resistono strappando nel finale un punto prezioso dopo essere passati avanti grazie a Quirino. Real Mortilla che, malgrado il vantaggio fino a pochi minuti dal termine, viene ripreso, dopo aver ribaltato la situazione con Caputo e Cuomo, da un buonissimo EuroGirifalco che ha ampiamente meritato il punto ottenuto. In zona play off, si ferma il San Pietro Apostolo rimontato dalla Bussolavis che, con grande carattere, riprende una partita che si era messa male e riesce a strappare un pari alla squadra di Cittadino. Vonella e Proganò riacciuffano i sanpietresi che si erano portati avanti con gol del gioiellino Buso, capitano per l’occasione, e L. Rotella. Il Campora si guadagna la pagnotta nell’anticipo del sabato, espugnano il campo di un’Isca in crisi di risultati. I tirrenici non sbagliano nulla e, grazie ad un perfetto approccio, portano a casa i tre punti con gol di Grandinetti e Cicero attestandosi a metà della graduatoria. In coda, importantissime affermazioni per Belmonte ed Amaroni che vincono in goleada rimandando battuti Parenti e Caraffa. I cosentini servono un poker alla squadra di Curcio trascinati dal solito Porco in rete per due volte, la squadra del fresco quarantenne Cossari si abbatte come un ciclone sui silani con Bernaschino mattatore con una doppietta. Classifica dura e difficile da commentare per la Nuova Valle che ha all’attivo un solo punto, per il resto è lotta aperta tra sette squadre per evitare i play out con Campora e Caraffa che, al momento, hanno un leggero vantaggio sulle altre. Domenica, con l’inizio del girone di ritorno, parte la volata con i punti che iniziano a diventare veramente pesanti.

Selfie vittoria Rosarno

Selfie vittoria Rosarno

Girone E
Nel girone meridionale vibonese/reggino comanda sempre il Rosarno del duo Scattareggia-Collia che, grazie alla zampata del bomber Megna, espugna il campo del fanalino Vazzanese che, nonostante il solo punto in graduatoria, si è dimostrato avversario ostico, combattivo e per nulla rassegnato. Per la capolista, che dire, quando si può disporre di gente come Gallo e Megna, autori di diciassette reti in due, diventa tutto più agevole. Inoltre, i medmei possono anche vantare la miglior difesa del girone con sole sette reti al passivo della porta difesa dall’ottimo Bonarrigo. Cade l’immediata inseguitrice Saint Michel che cede, sul proprio terreno, nel derby con la Koa Bosco in rete con Trawally. Boccata d’ossigeno per gli ospiti che allungano sulla zona rossa lasciando presagire che potrebbero saltare gli spareggi per non retrocedere. Torna a sorridere il Tropea che dopo qualche sconfitta non digerita, viste anche le squalifiche apparse esagerate del Giudice Sportivo, vince espugnando il campo della Libertas Curinga. Ciardulli e Tadama autori delle reti che consentono alla squadra di mister Barbieri un’exploit forse decisivo per la corsa alle prime posizioni, da rimarcare che il Tropea ha anche fallito un calcio di rigore. Per la Libertas di mister Perugino una sconfitta che brucia e che lascia i giallorossi al penultimo posto con sei punti. Il Parghelia, con mister Addolorato nuovamente in sella al posto di La Torre, vince il derby con il Napitia assicurandosi una posizione di apparente tranquillità. Come al solito, per i neroverdi, decisivo Vasinton con il sesto centro stagionale e Staropoli. Per i napitini, a quota diciassette punti in quinta piazza, e non ancora tornati completamente a regime dopo lo scossone di dicembre con le dimissioni di Mario Nicolino e l’addio di vari calciatori, la rete porta la firma di Panuccio. Grande affermazione esterna dell’As Jacurso di mister Cerasia che, con la doppietta del capocanoniere del girone Perri (9 reti), vince a Grotteria ridimensionando le ambizioni dell’Antonimina. Sabato da leoni per i biancorossi con Calisto e Panzarella sugli scudi nelle azioni delle due reti che valgono lo 0-2 finale. Infine, rinviata per neve la gara di Fabrizia tra Allarese ed Acconia Spartans.