Il punto sul campionato di Terza Categoria

lunedì 23rd, gennaio 2017 / 16:04 Written by
Il punto sul campionato di Terza Categoria

Si sono disputate nel weekend le gare valevoli per la decima giornata del campionato di Terza Categoria nei gironi D ed E, la nona nel girone F. Possiamo sicuramente affermare che è stato un turno di transizione con le posizioni che contano che sono rimaste sostanzialmente invariate. Nei tre gironi sottoposti alla nostra analisi, le prime della classe hanno mantenuto il rullino di marcia, alcune anche con vittorie tennistiche, rimarcando il divario tra squadre che hanno obiettivi promozione e altre squadre che puntano a campionati tranquilli. (In foto copertina il selfie della Nuova di Francia)

Girone D

N. Grimaldi-Excalibur Fronti

N. Grimaldi-Excalibur Fronti

Nel girone cosentino / lametino prosegue il duello a distanza tra la Nuova Rogliano di mister Maletta e la Fortitudo Lamezia del navigato collega Coclite. Sempre “ospiti” sul comunale di Piane Crati, i rossoneri travolgono il Real Soveria con un tennistico 6-0 rimanendo ancora senza sconfitte al passivo e confermando sempre di più i numeri di assoluti protagonisti con miglior attacco (31 reti) e miglior difesa (5 reti) del raggruppamento. Nell’anticipo di sabato pomeriggio, una doppietta di Pileggi consente, invece, ai lametini di restare al passo, seppur con una gara più per non aver ancora effettuato il turno di riposo previsto. Athletic Club Gizzeria ancora sconfitto che resta a quota cinque punti (sesta gara senza punti), lontano dalle buone prestazioni offerte lo scorso anno quando la squadra di mister Arcieri riuscì a qualificarsi per i play off con pieno merito. Si conferma sul podio e con lo zero nella casella delle sconfitte anche la Nuova Grimaldi del presidente Russo che regola l’Excalibur Fronti grazie alle reti di Borrelli, Mignogna e Iachetta, trovando la sesta vittoria su nove incontri fin qui giocati. Torna alla vittoria l’ambiziosa Polisportiva Lamezia di mister Torchia che espugna Martirano trascinata dal veterano Paletta sempre decisivo in mezzo a tanti bravi giovani dal futuro assicurato. Quarta piazza per i gialloblu che si riscattano dopo il passo falso casalingo della scorsa settimana. Partita della rivincita anche per il PSG Calabria del tecnico Paolo Fazio che infligge, a domicilio, una severa lezione al Lago, con un Buffone in formato super che mette a referto un bel poker. Dopo lo stop forzato causa neve, torna a giocare ed a vincere anche la Nuova Indomita Colosimi che, grazie ad un gruppo compatto e ad un buon gioco corale, vince in rimonta sul campo di una Pol. Fronti apparsa in miglioramento rispetto alle ultime uscite. Capitan Mirabelli suona la carica per i ragazzi di Perrone, Rizzuto chiude definitivamente i giochi. Illusorie le reti di Fiorino e Russo per i padroni di casa che restano in ultima posizione, al pari del Lago, con quattro punti.

Girone E

Festa vittoria derby Vena

Festa vittoria derby Vena

Nel girone catanzarese non mollano la presa Fc Cortale e As Vena che vincono entrambe in trasferta rimanendo in vetta alla graduatoria a quota venticinque punti. I biancoazzurri vincono a San Vito in pieno recupero con le reti del capocannoniere Serratore, di Muraca e Fruci. Ospiti avanti 1-3 e rimontati dai padroni di casa che, spinti dall’incoraggiamento costante della coppia Esposito – Gallo, avevano riagguantato la parità con la doppietta di Macrì ed il gol di Massimo Papasodaro; più agevole la vittoria dei giallorossi di mister Montesanti che festeggiano la conquista del derby contro un Maida in crisi grazie ai gol di Scerbo (2), Valalà e Iuliano. Lotta appassionante,  che pensiamo si protrarrà fino alla fine, tra due compagini che vantano numeri simili con il Cortale a segno per 27 volte contro le 21 del Vena che, però, può vantare la migliore difesa con sette reti subite a fronte delle nove dei temibili avversari. Alle loro spalle, balza sul podio l’Atletico Sellia Marina che liquida il Serrastretta con le marcature di Folino, Levato e Battaglia. Ionici in forte ascesa dopo un inizio balbettante in cui hanno dovuto compattare un gruppo nuovo iscritto da poco alla categoria. A pari punti, fermato sul pari il Magisano a segno con Bevacqua, da un Mac 3 mai domo e rivitalizzato dal cambio della guida tecnica. Paolo Lucia classe ’89 corona, con una punizione magistrale, una prova di grande orgoglio e carattere sul comunale di Migliuso. A quota quindici punti il Prasar di Iofalo aggancia la Nuova di Francia stoppata sul pari dal redivivo Gimigliano. Borrelli, De Palma e Grandinetti stendono il Cuturella regalando la quarta vittoria alla squadra di capitan La Rosa. Un Gimigliano forse ancora frastornato per il cambio sia alla presidenza che alla guida tecnica, ferma gli avversari di Santa Caterina imponendo il pari in rimonta. Galati e Squillacioti in rete per gli ionici, Romagnolo ed il solito Lubello i marcatori dei biancorossi. Pochi cambi in coda, senza nessun expolit degno di nota, con le posizioni che restano sostanzialmente identiche.

Girone F

Gol Stella Marina

Gol Stella Marina

Nel raggruppamento vibonese la Stella Marina conferma il momento di grazia rifilando sette reti alla Joppolese e mantenendo, di consegnenza, il comando della classifica. Nicoteresi trascinati dalla tripletta di F. Scavone e da un super Rascaglia vero uomo squadra, capace di mandare a segno anche il giovanissimo Orfanò all’esordio. Da segnalare anche un calcio di rigore fallito da Megna nella girandola di emozioni che ha accompagnato la gara. Stella Marina che conquista il titolo di campione d’inverno, seppur platonico, testimoniato anche dai numeri con zero sconfitte e soprattutto la miglior difesa con sole quattro reti subite in nove incontri disputati. Ad un punto di distacco, resta in scia il Capo Vaticano che regola il Gerocarne nell’anticipo allontanandolo dalla lotta al vertice. 4-2 dei neroverdi in gol con Surace, Di Bella e Ripepi più un’autorete. In terza piazza, lo sconfitto Gerocarne della coppia gol Idà – Papillo, viene agganciato da una Pol. Limbadi sempre più quadrata che espugna Zungri con reti dell’ex Nicotera Corsaro e di Spataro. Dietro non vanno oltre il pari ad occhiali Filandari e Nuova Calimera annullandosi a vicenda e ridimensionando, al momento, le ambizioni di primato. Nella parte bassa, torna alla vittoria il Sant’Onofrio di mister Naccari che batte, con il più classico dei risultati, il Paravati staccandolo di ben cinque punti. Augurusa e Fortuna i match winner dell’incontro tra due squadre potenzialmente migliori della classifica che hanno. Chiude la graduatoria la Joppolese a quota zero punti ma sempre sul campo con il sorriso di chi dimostra di voler partecipare facendo propri i valori dello sport.