Il Corigliano riceve l’Acri, imperativo vincere per la salvezza

domenica 19th, febbraio 2017 / 10:03 Written by
Il Corigliano riceve l’Acri, imperativo vincere per la salvezza

Seconda gara casalinga consecutiva per il Corigliano che, nella ventiduesima generale d’Eccellenza, ospiterà l’Acri. Derby storico quello tra jonici e silani che si rinnova all’insegna del presente ma anche dei fasti passati di quarta serie. Per la squadra di mister Aita, dopo il pareggio interno contro il Sambiase, sarà un banco di prova impegnativo. La compagine del tecnico Galeano è tra le formazioni più in forma del momento  arrivando da tre successi consecutivi e nove risultati utili. Non a caso i rossoneri sono quarta forza del campionato con 33 punti contro i 20 dei biancazzurri. Proprio la classifica corta è uno degli appigli del Corigliano per ambire o alla zona franca o al miglior piazzamento nella griglia play- out. Eppure la fascia tranquillità al momento dista solo due segmenti per gli jonici che dovranno tornare al bottino pieno per rilanciarsi a caccia della salvezza. Dopo il ko di Locri, dove si sarebbe potuto raccogliere di più, e il mezzo passo falso interno contro il Sambiase, Granata e compagni sono chiamati ad una prestazione perfetta per muovere seriamente la propria graduatoria. Consapevoli del valore dell’avversario di turno, i biancazzurri dovranno avere il giusto approccio alla gara e soprattutto essere più concreti in termini di reti. In effetti, il rapporto tra azioni non finalizzate e le diverse trame orchestrate è elevato. Troppe volte si è tornati a casa a mani vuote proprio per la mancanza di freddezza sotto rete causa anche la mancanza di un attaccante di ruolo. E proprio la prima punta Antonaci, risolti i guai muscolari di queste  ultime settimane, contro gli acresi dovrebbe essere a disposizione. Da capire se farà parte dell’undici titolare o entrerà a partita in corsa. Atteso al rientro anche il difensore Carrozza, dopo i problemi fisici, che dovrebbe partire unitamente al centrocampista Cava dal primo minuto mentre non ci sarà, per squalifica di un turno, il difensore Apicella. Per il resto la formazione titolare dovrebbe rispecchiare quella vista contro il Sambiase sette giorni prima. Visti i buoni rapporti tra le due società e tifoserie, nonché la colmabile distanza tra i due vicini confinanti centri, si prospetta una buona presenza di pubblico sugli spalti sia da una parte che dall’altra. Designata per la direzione di gara Gigliotti della sezione arbitrale di Cosenza.

Cristian Fiorentino