Lettera aperta della società Rosarno Calcio

giovedì 23rd, febbraio 2017 / 22:01 Written by
Lettera aperta della società Rosarno Calcio

Alla Lega Nazionale Dilettanti
All’Associazione Italiana Arbitri
Alle squadre militanti nella stessa categoria e nello stesso girone della scrivente

Lettera aperta

Visualizziamo e condividiamo il post dalla pagina facebook ufficiale della società Asd Saint Michel e rimaniamo allibiti per quanto accaduto. Oltre ad esprimere solidarietà e vicinanza alla società ed al nostro concittadino Giuseppe Giovinazzo, nonché portiere della squadra gioiese, per l’aggressione subita durante il match contro il Tropea (che tra l’altro risulta essere la squadra più indisciplinata del campionato), ci poniamo diverse domande:

1) Come mai in giro per i vari campi (a Tropea questi non sono episodi nuovi – vedasi i match contro Parghelia e contro noi stessi) accadono queste cose ed il tutto passa inosservato?

2) Perché a Rosarno da 5 giornate consecutive viene mandato il Commissario di campo? La lega ci risponde che sono le società ospiti a richiederlo. Allora ci chiediamo e chiediamo alle altre squadre del torneo: “Abbiamo mai peccato in ospitalità? Avete mai visto arbitraggi a voi sfavorevoli? Cosa c’è che non va a Rosarno e che invece va bene a Tropea?

3) Come mai ad oggi non è stato preso alcun provvedimento nei confronti della società Tropea nonostante i vari video incriminatori? Tra l’altro tutte quelle persone non autorizzate in campo cosa ci facevano? C’è stata un’invasione oppure chi di competenza non ha vigilato a dovere? Tutti episodi, tra l’altro recidivi, che meriterebbero molto di più che la presenza di un commissario.

Noi non ci crediamo degli angioletti. Si sa nel calcio è così. In campo c’è molto agonismo. Ma non crediamo di essere stati mai protagonisti di aggressioni del genere. Non crediamo di aver costretto gli arbitri a condizionare le partite. Anzi, avremmo pure da recriminare. Mai nessuna persona non autorizzata e non presente in distinta è rimasta sul terreno di gioco durante la partita. Neppure presidente e dirigenti. Eppure ogni domenica ci ritroviamo col commissario in campo.

Evidentemente il fatto di giocarci il primato in classifica darà fastidio a qualcuno. Anzi a più di qualcuno.

Per il resto non aggiungiamo altro. Il video parla da solo.

Ci auguriamo solo che vengano presi i dovuti provvedimenti per evitare così che questi episodi vengano replicati da altre società. Che sia un segnale per tutti. Noi compresi.

Ufficio stampa ASD Rosarno Calcio