Il Cotronei frena, un Olympic Acri mai domo strappa il pari

lunedì 27th, febbraio 2017 / 17:08 Written by
Il Cotronei frena, un Olympic Acri mai domo strappa il pari

Un cielo grigio ed una fitta nebbia fanno da giusta cornice ad una giornata no per il Cotronei, fermato da un ottimo Acri, che riesce a recuperare un buon punto e consolidare così il terzo posto. I padroni di casa non sono bravi a concretizzare le tante occasioni e nonostante si portino avanti per ben tre volte, vengono subito riagganciati da Lamirata e compagni, pronti a colpire ad ogni disattenzione dei giallorossi. Trascorrono dieci minuti e Fabiano, atterrato da Tedesco, porta in vantaggio i compagni grazie ad un calcio di punizione magistrale dal limite. L’Acri incassa il colpo e riparte con Lamirata che più volte mette in difficoltà la difesa dei padroni di casa che risente delle assenze di Basile e Marazzita. E’ lo stesso capitano biancazzurro che, servito da Viteritti, al minuto 17 mette la palla alle spalle di Pettinato, segnando la rete del pareggio. La partita continua con vari capovolgimenti di fronte e i padroni di casa ci provano più volte senza però trovare fortuna. Al 25′ Rizzo non riesce a centrare la porta e non lo fanno nemmeno Riolo, con una punizione rasoterra di poco fuori, e Fabiano che, sempre da punizone, colpisce traversa piena. Sta per arrivare il duplice fischio quando Colosimo, ruba palla al difensore avversario e lo piazza direttamente in rete. Nella ripresa Riolo e Colosimo provano più volte a chiudere la partita senza però riuscirci. Al 9′ un fallo di Ruga regala una punizione agli ospiti: La Canna a questo punto batte per Provenzano che ci arriva di testa e segna la rete del 2-2. Il Cotronei non molla e ritorna al vantaggio al minuto 28 grazie alla rete di testa di Maione, su cross di Riolo da calcio d’angolo. Nonostante l’espulsione di Lamirata al minuto 33, gli ospiti ritrovano il pareggio a 5 minuti dalla fine grazie ad un gol di Luzzi su assist di La Canna. Dopo il gol del pareggio il Cotronei non si arrende e riesce a trovare la rete del 4 a 3 ma il guardalinea conferma la sua pessima direzione sbandierando un fuorigioco inesistente a Rizzo. Sul finale da segnalare anche l’ espulsione di Ruga. Oggi al Comunale si assistito ad una gara vera e combattuta tra le due squadre forse più forti del campionato, unica nota negativa il pessimo arbitraggio del Signor Costa e dei suoi due assistenti sicuramente non all’ altezza di questo incontro. Si riapre ancor di più il campionato dopo questo turno con l’ Amantea che riaggancia i giallorossi al primo posto, ricordiamo che se dovesse finire così il campionato ci sarebbe lo spareggio per decidere la vincente del Girone “A” di Promozione.

COTRONEI 1994- OLYMPIC ACRI 3-3
COTRONEI 1994: Pettinato, Frijio, Carrozza, Arabia, Ruga, Maione, De Luca ( 25′ st Ikubor ), Fabiano M., Rizzo, Riolo ( 40′ st Anellino ), Colosimo. A disp. Nania, Orlando, Ierardi, Messina, Fabiano A. All. Trapasso
ACRI: Spingola ( 33′ st Lorè ), Mancino, Viteritti, Fabio, Luzzi, Tedesco, Azzinnari (33′ st Ferraro G.), Bisignano, Provenzano ( 42′ st Ritacco), La Canna, Lamirata. A disp. Bertelli, Giudice, Ferraro J., Visani. All. Pascuzzo
ARBITRO: Costa di Catanzaro  (Laria  e Ferragina)
MARCATORI: 10′ pt Fabiano M. (C ), 17′ pt Lamirata (OA), 45′ pt Colosimo (C ), 9′ st Provenzano ( OA), 28′ st Maione ( C), 40′ st Luzzi (OA)
NOTE: Spettatori 200 circa. Espulsi al 33′ st Lamirata (OA) e al 44′ st Ruga

Uff. stampa ASD Cotronei 1994

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes