Il Corigliano si aggiudica lo scontro salvezza

lunedì 06th, marzo 2017 / 09:50 Written by
Il Corigliano si aggiudica lo scontro salvezza

Audace successo del Corigliano che in dieci e in rimonta fa suo lo scontro diretto casalingo contro il Roggiano vincendo per 3 a 2. Ennesimo derby cosentino, valevole per la ventiquattresima generale d’Eccellenza, vibrante e frizzante che permette alla formazione jonica di incamerare tre punti e spiccare il volo in zona franca. Attualmente undicesima a quota 27 punti, la squadra di mister Aita detiene anche un discreto più due di vantaggio sulla zona play- out. Con sei gare da disputare e una graduatoria corta e instabile, i coriglianesi saranno chiamati ad avere continuità per tutelare questa ascesa frutto di un girone di ritorno sin ora determinante, specie nelle sfide interne. Dal canto suo, compagine del tecnico Germano reduce da un buon periodo e che, nonostante l’ultimo posto e dopo aver recuperato terreno, si sta giocando tutte le proprie chance per rientrare nei play- out. Calendario e classifica alla mano lasciano ai roggianesi ancora delle possibilità per ambire allo spareggio permanenza nel massimo torneo dilettantistico regionale. Tornando alla disputa del “Città di Corigliano” ne emerge una gara maschia, da tre rigori assegnati e con la dura legge del gol nonché dell’ex in primo piano. Come spesso accade nel calcio, infatti, proprio l’ex di turno Gueyè realizza una doppietta mentre anche l’altro ex Calomino avrebbe potuto gonfiare la rete almeno in un paio di circostanze. Andando con ordine, però, la sfida si infiamma subito: al 6’ pt l’arbitro espelle il portiere locale Thiam per un fallo di reazione, ai danni di un avversario, e assegna un rigore agli ospiti. Dopo le proteste dei padroni di casa, mister Aita è costretto al cambio inserendo il portiere De Luca al posto di Cava e con il Roggiano che trasforma la massima punizione con Presta. Il Corigliano, pur in inferiorità numerica, si rimbocca le maniche gettandosi in avanti. Al 12’ pt Antonaci gira di poco alto un buon assist e al 18’ Calomino al volo da fuori area impegna l’estremo Full che di slancio respinge una seria minaccia. Poco dopo ancora il motorino del centrocampo biancazzurro in tuffo e di testa sfiora il palo. Dopo la mezz’ora proprio il temibile attaccante Antonaci subisce un fallo in area ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il massimo penalty. Passa un minuto e la botta ravvicinata di Granata viene deviata sul fondo. Al 43’ azione flipper con la prima conclusione di Canale respinta, sulla ribattuta ci prova Antonaci e sulla nuova deviazione si avventa Gueyè che di prepotenza e di testa entra in rete con la palla per il momentaneo pareggio. In pieno recupero, però, il Corigliano potrebbe raddoppiare su incornata di testa di Canale ma la sfera si stampa sulla traversa forse dopo un tocco del portiere gialloverde. Biancazzurri in crescendo anche in apertura di ripresa con Antonaci che, assistito dalla corrente Canale, semina panico in area ma si fa respingere il tiro sulla linea. Al 6’ st, però, proprio Antonaci viene atterrato in area e questa volta l’arbitro accorda il rigore convertito in gol da Carrozza. Tiro dagli undici metri contestato dagli ospiti con palla calciata dal numero tre coriglianese che tocca il palo supera la linea ma invece di insaccarsi ritorna in campo. Marcatura che nonostante le obiezioni viene assegnata. All’8’ st nuovo rigore questa volta per il Roggiano causa una trattenuta di De Luca che, però, si fa perdonare respingendo il tiro dagli undici metri di Cissè. Lo stesso colored gialloverde, al 15’ st, approfitta di un indecisione tra De Luca e Carrozza e sbucando alle spalle insacca il momentaneo 2 a 2. Al 25’ st il Corigliano torna in vantaggio: Canale come da copione va via dall’out di sinistra e serve in area dove la deviazione di Guayè è vincente. Ultimo quarto d’ora giocato anche sotto la pioggia e con i coriglianesi abili nel controllare risultato e folate offensive degli avversari. Dopo il triplice fischio e sotto lo scroscio abbraccio virtuale tra squadra e tifoseria per un trionfo vitale che da morale e fa lievitare le quotazioni salvezza dei biancazzurri. Buona la presenza anche del pubblico ospite. Prossimo turno a Lamezia contro la Vigor per i ragazzi di Aita che, con l’ottimo rendimento interno attuale, saranno chiamati ad invertire il trend anche fuori casa per tutelare l’attuale posizione conquistata. Frattanto, martedì prossimo, 7 marzo alle ore 15:00, la Juniores di mister Aloisi affronterà il Città di Rossano per la finale del girone A di categoria. In palio l’accesso alla fase successiva con i coriglianesi che possono giocare per il doppio risultato, solo al meglio dei supplementari, e i bizantini che per passare dovranno solo vincere. Derby giovanile jonico che lascia aperto il pronostico a qualsiasi risultato e che promette di regalare spettacolo davanti ad un buon pubblico che vista la vicinanza delle due città non mancherà.

Cristian Fiorentino