La Pol. Isola domina ma vince di misura, vittoria dedicata a mister Salerno

martedì 14th, marzo 2017 / 10:00 Written by
La Pol. Isola domina ma vince di misura, vittoria dedicata a mister Salerno

Isola Capo Rizzuto: “Dedichiamo questa vittoria a mister Salerno assente oggi per un grave lutto familiare”, a fine gara esordiscono così l’allenatore in seconda Giovanni Messina e il presidente Leonardo Sacco che, a nome di tutta la squadra, si legano al dolore dell’allenatore giallorosso. Col Trebisacce si vede finalmente il pubblico delle grandi occasioni, la partita non è facilissima, anzi, per lunghi tratti ricorda la sfida di Lamezia della scorsa settimana e questo mette ancora più pressione alla gara. L’Isola attacca per tutti i novanta minuti, crea un numero impressionate di palle gol senza, però, riuscire a concretizzare. Si sente, e non poco, l’assenza del peso offensivo di Francesco Piemontese, oltre che ad un Giovanni Foderaro che non segna da tre partite dopo un inizio sprint con otto gol in otto gare. Nei primi dieci minuti l’Isola prende d’assedio la porta di Vitale con almeno sei conclusioni verso la porta. Al 21’ l’estremo ospite si oppone ancora alla conclusione ravvicinata di Corsale mentre tre minuti più tardi tiro di Germinio è deviato da un difensore. Il Trebisacce prova a reagire e poco prima della mezz’ora si fa vedere dalle parti di Puterio con Galantucci che, però, non impensierisce più di tanto il portiere di casa. Sul capovolgimento di fronte l’Isola passa in vantaggio, azione ben manovrata della squadra di casa, palla a Foderaro che tira in porta e trova la parata di Vitale, la palla, però, si innalza e lo stesso Vitale nel tentativo di buttarla fuori la manda nella sua porta con la complicità di Terranova. Nonostante il vantaggio l’Isola non accenna a rallentare, troppo netta la differenza in campo, al 40’ Corsale colpisce in pieno il palo interno con Vitale ormai battuto e successivamente Zangaro sbaglia due clamorose occasioni. Nella ripresa la gara non cambia, sono sempre i padroni di casa ad avere in mano le redini del match che continuano a sprecare occasioni su occasioni. Al 15’ arriva la doccia fredda, nella prima vera azione d’attacco della partita il Trebisacce trova il pareggio con Zicarelli, lesto ad anticipare tutti e battere Puterio su un errore della difesa di casa. L’undici guidato da Messina si catapulta nuovamente all’attacco a caccia della vittoria, l’ombra della partita col Sambiase riecheggia nella mente dei presenti. Ci prova ancora Corsale ma è poi Zangaro, finalmente, a trovare il gol libera tutti. Il cronometro segna il 25’ quando il numero 8 giallorosso raccoglie un perfetto assist di Giovanni Foderaro e al volo, e con rabbia, scaglia la palla in rete per il suo primo gol con la maglia dell’Isola Capo Rizzuto. A questo punto l’Isola preferisce rallentare e, senza alcuna sbavatura, controlla il match fino al triplice fischio sfiorando anche il 3-1 con Giovanni Foderaro. Ottima la direzione arbitrale del signor Russo di Catanzaro.

Pol. Isola-Trebisacce 2-1
Marcatori:
31’pt Vitale (Aut.), 15’st Zicarelli, 25’st Zangaro
Pol. Isola: Puterio, Germinio, Mendoza, Tricarico, Itri, Ginobili, M. Foderaro, Zangaro (29’st Vallone), Angotti (39’st Cordiano) , Corsale, G. Foderaro. All. Messina (Salerno squalificato).
Trebisacce: Vitale, Amerise, Fuck (44’st Frimpong), Lucas, Gallotta, Terranova, Maio, Bellitta, Galantucci, Zicarelli, Grisolia (10’st Casas). All. Malucchi
Arbitro: Arturo Russo di Catanzaro (Guarneri e D’Agostino di Catanzaro)

Uff. stampa Pol. Isola C.R.