Il punto sul campionato di Terza Categoria

martedì 21st, marzo 2017 / 11:32 Written by
Il punto sul campionato di Terza Categoria

Si sono disputate nel weekend le gare della diciottesima giornata nel girone D, la diciassettesima nel girone E e la sedicesima nel girone F del campionato di Terza Categoria.

Selfie vittoria N. I. Colosimi

Selfie vittoria N. I. Colosimi

Girone D
E’ soffiato un vento di cambiamento nell’ultimo turno del gruppo che annovera le squadre del lametino e del cosentino, la Fortitudo Lamezia di mister Coclite ha incredibilmente abdicato al trono, per merito di una Nuova Indomita Colosimi sempre più protagonista in lungo ed in largo. Gli ospiti giocano la gara perfetta, sotto l’occhio vigile del condottiero Perrone, andando in rete con il bomber Maletta e con Bozzo, entrambe marcature di pregevole fattura, e si inseriscono in quinta piazza, l’ultima che offre la chance di disputare la coda dei play off. Di tutto ciò, approfitta la Polisportiva Lamezia che, al termine di una gara maschia riesce a prevalere sul terreno di gioco dell’Athletic Club Gizzeria, prendendosi lo scettro di capofila. L’ottavo sigillo consecutivo vale a mister Torchia il ruolo di miglior tecnico della settimana, le reti portano la firma del giovane ’98 Esposito e dell’intramontabile Paletta. Di Iera il gol dei tirrenici che, dopo un buon periodo di forma, incappano nel secondo stop consecutivo. Tre punti senza sudare per la Nuova Rogliano che scavalca la Fortitudo restando all’inseguimento della Pol. Lamezia con un solo punto in meno; rossoneri avvantaggiati dalla mancata presentazione della Pol. Fronti fanalino di coda. Prosegue anche la scalata della Nuova Grimaldi che sembra, ormai, aver ripreso la retta via dopo un periodo di appanamento. Avversario non facile il Martirano Lombardo, piegato dalle reti di Ferlaino ed Assisi. Ospiti che hanno giocato davvero una gara gagliarda che, se ripetuta, porterà sicuramente qualche soddisfazione nel finale di stagione. Per la cronaca, a segnare la rete dei gialli, è stato Notarianni. Un derby che poteva dire molto per la zona alta della classifica, l’Excalibur Fronti è riuscito a portare l’intera posta in palio a casa accorciando, a sole due lunghezze, il divario proprio dal PSG Calabria ed a tre quello dalla zona play off. Non sono bastate le marcature di Buffone, Folino e Montesanti alla squadra di casa, poiché i rivali di Donato hanno risposto con la doppietta di Longo e le reti di Costanzo, C. Donato e Scarpino per un pirotecnico 3-5 finale. Dall’ottava posizione in poi, troviamo una classifica spezzata in due tronconi con la seconda parte dove ci sono le squadre che, virtualmente, sono fuori da tutti i giochi. Nonostante tutto due di queste, Lago e Virtus Goretti, giocano una gara divertente dividendosi, alla fine, un punto a testa. Nell’1-1 finale in gol Ottorino Mazzotta per i locali e Tropeano per i lametini.

Foto di gruppo derby Mac3-Serrastretta

Foto di gruppo derby Mac3-Serrastretta

Girone E
Turno che potrebbe rivelarsi decisivo nel gruppo del catanzarese con le die battistrada che, seppur a fatica, continuano a vincere, distanziando di 14 e 12 punti la squadra terza in classifica. Al momento, questo significherebbe promozione diretta per Vena e Cortale senza la disputa degli spareggi play off. Affermazione esterna in rimonta per il Vena di mister Montesanti che, dopo un brutto primo tempo, chiuso sotto 2-0 sul campo di una buona Pol. San Vito, nella ripresa si ridesta dal letargo capovolgendo il risultato ed andandosi a prendere la tredicesima vittoria stagionale. Colabraro e Totino illudono la squadra di Gallo che, nella ripresa, soffre l’infortunio del roccioso difensore andato per primo a segno, cedendo anche fisicamente alla capolista. La doppietta del solito Scerbo, di cui uno su calcio di rigore, ed i gol di Serratore e Iuliano risolvono una questione che si era fatta difficile tolglendo le cosiddette castagne dal fuoco. Anche il Cortale non fallisce l’appuntamento con i tre punti piegando, di misura, l’ostico Magisano voglioso di centrare il colpo grosso. Un calcio di punizione magistrale dell’allenatore – giocatore Vitaliano regala alla squadra di casa un successo fondamentale nel prosieguo della contesa. Inaspettata sconfitta della Nuova di Francia che complica i propri piani, uscendo sconfitta dal terreno di gioco del Cuturella. Gara nervosa con la squadra di casa che ha fatto valere il fattore campo blindando i tre punti grazie ai due gol di Costantinescu ed alla marcatura di Borelli. Utile solo per le statistiche il gol caterisano ad opera del cecchino Pietrafesa e rincorsa play off che si complica terribilmente. Ad ulteriore testimonianza di ciò, detto dalla sconfitta del Magisano, attualmente quarto, anche Atletico Sellia Marina e Prasar rallentano, non andando oltre il pari nello scontro diretto. Jonici avanti con Citraro, pareggio dei biancoblu ad opera di Ferraina. Da segnalare l’ottimo esordio nel Prasar del centrale Goteri dopo uno stop di oltre tre mesi. E’ un Gimigliano completamente ribaltato nel morale e nel gioco quello messo in campo da mister Ambrosio, normalizzatore di una buona squadra che non riusciva a trovare il giusto sbocco alla propria mole. Straripante vittoria in quel di Maida con doppietta di Alessio Lepera e reti di Lubello e Fato. Il successo esterno dei biancorossi vale l’aggancio in classifica proprio agli avversari odierni che, al contrario, non riescono a spiccare il volo e devono accontentarsi di quel limbo che va dal settimo posto in poi. Molto atteso era il derby tra Mac3 e Serrastretta anche se, alla fine, ne è venuto fuori uno strano 0-0, non conforme alle occasioni fallite dagli attacchi delle due compagini. Non è un caso, infatti, che le due squadre abbiano due tra i peggiori attacchi del girone. Mac3 che sale a 14 punti rimanendo davanti ai cugini che seguono con 12, chiude la Pol. San Vito a 11 punti.

Foto di gruppo tra Paravatie Joppolese

Foto di gruppo tra Paravati e Joppolese

Girone F
Resta appassionante la lotta al vertice nel girone vibonese con la Stella Marina che batte la Nuova Calimera e torna in testa, approfittando del pari esterno del Capo Vaticano. La squadra di Migale, dopo le due battute d’arresto consecutive, ritrova i tre punti grazie ai gol di La Rocca e Scavone tornando padrona del proprio destino. Di contro, a due giornate dal termine, sconfitta forse decisiva per gli uomini di Romano in chiave primo posto. Finisce in parità l’atteso big match tra la Pol. Limbadi ed il Capo Vaticano con i padroni di casa raggiunti nel finale e che, verosimilmente, da qui al termine dovranno concentrarsi sugli spareggi promozione. Neroverdi avanti con Pugliese ma ripresi e superati dalle reti del veterano Corsaro e di Desiderato, di Surace su uno splendido calcio piazzato, il definitivo gol del 2-2. Il Gerocarne di mister Schiavello torna in auge vincendo contro il Filandari ed estromettendolo dalle posizioni che contano. La doppietta di Antonio Raffaele e la rete di Michele Pisano rendono vano il gol del sempreverde Chiarello. Gerocarne al terzo posto a quota 30 punti uno in meno del Capo Vaticano secondo e due meno della Stella Marina che guarda tutti dall’alto. Dietro, spettacolare gara tra Sant’Onofrio e Fulgor Zungri con i padroni di casa di Naccari che la spuntano 4-3 grazie alla vena realizzativa del solito Fortuna e della piacevolissima e giovanissima sorpresa Ciancio. Per gli ospiti, Carmelo Licastro sale alla ribalta delle cronache per la tripletta messa a referto. Giallorossi che toccano quota 23 distanziando i rivali odierni di ben cinque lunghezze e portandosi al meno uno dal Filandari sesto. Infine, nello scontro tra Paravati e Joppolese vince lo sport dentro e fuori dal campo. La squadra di casa s’impone per 2-1 assicurandosi la seconda vittoria stagionale con reti di Scannadinari e D. Fogliaro, di Daniele il gol del momentaneo pari degli ospiti ancora a secco di punti. Prossimo turno che, probabilmente, deciderà i giochi con gli scontri tra Capo Vaticano e Stella Marina e tra Nuova Calimera e Gerocarne.