Il punto sul campionato di Seconda Categoria

mercoledì 22nd, marzo 2017 / 14:32 Written by
Il punto sul campionato di Seconda Categoria

Si sono giocate nel weekend le gare valevoli per la diciannovesima giornata del campionato di Seconda Categoria. Stelle Azzurre, è fuga per la vittoria? A Pianopoli è festa rossoblu; Chi la spunterà tra Rosarno, Parghelia e Tropea? Tanto pathos nei tre gironi, ultime gare decisive.

Stelle Azzurre e Crucolese insieme

Stelle Azzurre e Crucolese insieme

Girone C
Giornata forse decisiva con le Stelle Azzurre che centrano il dodicesimo successo stagionale e, approfittando dello 0-0 del Belvedere Spinello a Marcellinara, guadagnano altri due punti sui gialloverdi. Negoita, De Roberto e Martucci firmano il tris inflitto alla Crucolese, al momento salva, in rete con il solito Carmine Amantea. Come anticipato, il Belvedere Spinello sbatte sul muro eretto dal Marcellinara lasciando disco verde alla capolista. La squadra di Procopio, all’ottavo risultato utile consecutivo, vede allontanarsi la vetta che, comunque, è ancora a portata di mano in questo rush finale. Padroni di casa di mister Lanciano che conquistano un punto molto importante in chiave salvezza diretta, sono ben sei, infatti, i punti di vantaggio sul Pallagorio che al momento disputerebbe i play out. Pirotecnico pari al Baffa di Cotronei dove la squadra del presidente Loria non riesce ad avere la meglio dell’ostico Verzino, vedendo ridursi, di conseguenza, le speranze di partecipazione ai play off. Ospiti, al contrario, quasi certi della post season anche perché domenica ospiteranno il già retrocesso Due Mari Tiriolo. Le reti portano le firme di Oliverio, Iacometta e Crugliano per i giallorossi; di Marino, autorete di Gambella e Turano le marcature verzinesi. Preziosa affermazione casalinga della Pol. Albi che, grazie ad un gol di Daniele Amelio nella prima frazione, batte il Cerva, alimentando la speranza di poter evitare i play out. Stessa situazione in cui si trova il Pallagorio che travolge lo Zagarise con reti dei due Ruggiero, Amendola e Forcinito e si porta a meno uno dalla salvezza diretta. In questo momento, lo Zagarise sarebbe già in finale play out mentre Pallagorio e Pol. Albi giocherebbero la semifinale in casa dei crotonesi.

Festa Pianopoli

Festa Pianopoli

Girone D
Nel big match dell’anno, il Pianopoli di mister Scerbo batte con il minimo scarto l’EuroGirifalco ed inizia la festa per la promozione. Basta un gol del capocannoniere del girone Mazziotti per battere gli amaranto chiudendo, virtualmente, un campionato vinto in maniera meritata. Sedici vittorie, una sola sconfitta, 39 reti realizzate e solamente 9 subite, questi sono i numeri di una squadra che ha dominato il gruppo catanzarese senza lasciar mai intravedere grossi passaggi a vuoto e che si riscatta dopo l’amara sconfitta dello scorso anno quando cedette, in finalissima, ai vibonesi del San Calogero. Per l’EuroGirifalco, adesso, la missione sarà raccimolare più punti possibili per cercare di evitare i play off. Prosegue il momento altalenante del Real Mortilla che, in questo turno, cade sul campo di un Caraffa desideroso di chiudere il discorso salvezza quanto prima possibile. Basta un guizzo del bomber Sulla a regalare alla squadra di Curcio tre punti preziosi che valgono il più tre sulla zona rossa. Vittoria senza fatica per il San Pietro Apostolo che si regala una domenica di tranquillità sfruttando la mancata presentazione della già retrocessa Nuova Valle. Con i tre punti che gli assegnerà il G.S., la squadra di Cittadino conferma la quarta piazza allungando sulle inseguitrici. Derby dai tanti spunti quello tirrenico tra il Belmonte ed il Campora chiuso sull’1-1 con gol di Malaspina e Grandinetti. Padroni di casa che continuano a mantenere il meno 9 dalla quintultima mentre gli ospiti aggiungono un tassello al mantenimento della categoria visto che difficilmente la quinta classificata riuscirà a disputare la semifinale play off. In un vero spareggio salvezza, la zampata di Olivadoti regala un grosso sospiro di sollievo all’Amaroni di mister Cossari che stacca i giallorossi, tenendo il passo del Caraffa ed accorciando sul Campora, davanti di una sola lunghezza. Infine, 0-0 amaro a Girifalco tra la Bussolavis ed il Parenti. Padroni di casa che rimangono in terzultima piazza a sedici punti, cosentini che si avvicinano all’Isca cullando la reale speranza di poter riuscire a salvarsi senza la lotteria play out. In questa ottica, decisivo nel prossimo turno sarà lo scontro tra Parenti e Belmonte.

Ingresso in campo di Napitia-Antonimina

Ingresso in campo di Napitia-Antonimina

Girone E
La capolista Rosarno vince anche a Curinga e passa l’ennesimo esame della sua brillante stagione. Una tripletta di Oppedisano regala ai medmei un successo che avvicina sempre più l’obiettivo finale, ormai a portata di mano. Padroni di casa in vantaggio con Trovato, poi ribaltati dalla verve offensiva amaranto e nel finale di primo tempo ancora in gol con Gugliotta. Nella ripresa la squadra di Scattarreggia – Collia sigla altre due reti non concedendo più nulla e blindando l’exploit esterno. Non molla la presa il Parghelia autore di un girone di ritorno pazzesco, ottava vittoria consecutiva per la squadra di Addolorato. Vittima per l’occasione un’Acconia Spartans alla ricerca di punti salvezza che cede, però, alle reti di Russo e Ferro. Non basta agli ospiti l’autorete di Jeng per conquistare punti. Ritrova il sorriso e la speranza anche il Tropea, a cui basta il guizzo di Contartese per battere una sempre tosta Koa Bosco che, verosimilmente, dice addio agli spareggi promozione. Da evidenziare che le tre battistrada hanno centrato tutte tredici successi, la differenza è da riscontrare nelle sconfitte: una per il Rosarno, quattro per il Parghelia e ben cinque per il Tropea. Dopo un buon periodo di forma e di risultati, cade l’Antonimina al Tucci di Pizzo. Il Napitia si risveglia dal lungo letargo in cui era caduta e schianta gli avversari con doppiette di La Gamba e Tripodi. Pizzitani di Boragina a cui manca l’ultimo sforzo per centrare la salvezza diretta che, dopo il girone d’andata, sembrava già ampiamente messa in cassaforte; reggini che rimangono in quarta posizione con la grossa possibilità di giocarsi le proprie chances ai play off. Successo casalingo fondamentale per il Saint Michel che batte il Jacurso e stacca la Koa di ben cinque punti, blindando la quinta piazza. Biancorossi in vantaggio con Gatto ma ripresi da Cordopatri, Trovato riporta l’As avanti ma, nel finale, prima Marzano e poi Mingodaro, ribaltano il punteggio. Infine, secondo centro stagionale per la Vazzanese che rimescola la classifica nella zona calda. Il gol di Caloiero regala una delle poche gioie ad una squadra reduce da un lungo periodo di astinenza. Vazzanese che appaia la Libertas Curinga a quota otto punti, avvicinando l’Allarese appena caduta sotto i propri colpi.