Il punto sul campionato di Terza Categoria

mercoledì 12th, aprile 2017 / 11:00 Written by
Il punto sul campionato di Terza Categoria

Si sono disputate nel weekend le gare della ventunesima giornata nel girone D, la ventesima nel girone E ed i recuperi della diciottesima nel girone F del campionato di Terza Categoria.

Excalibur Fronti

Excalibur Fronti

Girone D
Potrebbe risultare decisiva la vittoria della Nuova Rogliano sul campo della Pol. Lamezia, tre punti che valgono il nuovo sorpasso in classifica ed il conseguente primato dei rossoneri di mister Maletta. E’ ancora Garofalo, 11 reti stagionali, il trascinatore dei cosentini che possono guardare all’imminente futuro con rinnovata serenità. Umore opposto in casa lametina, la sconfitta lascia disco verde agli ospiti e dietro si ripropone anche la Fortitudo Lamezia. Fortitudo che, trascinata dal solito ed immarcabile Pileggi (uno dei migliori giocatori del campionato), espugna Soveria Mannelli rilanciandosi all’inseguimento delle due battistrada. I ragazzi di Coclite, al momento, possono vantare anche il miglior attacco del girone, aspetto da tenere in considerazione per un eventuale arrivo in volata. In chiave Play Off, risponde presente la Nuova Grimaldi che espugna con autorità il difficile campo di Colosimi grazie alle reti del bomber Marrello e di Bevacqua. Quaranta i punti per i biancorossi di mister De Rose, ben otto di vantaggio sulla quinta in classifica. Posizione occupata dal PSG Calabria che centra la vittoria della speranza con l’Athletic Club Gizzeria superando in classifica la Nuova Indomita Colosimi, mattatore dell’incontro Tomaino a referto con una pregevole doppietta. In settima piazza, ma senza velleità di centrare la coda degli spareggi, si mantiene l’Excalibur Fronti di mister Donato che riesce ad avere la meglio del Lago grazie ai soliti Scarpino ed Ivan Donato, supportati dalle due marcature di Fazio. Altra vittoria larga è quella del Martirano Lombardo che risale la graduatoria dopo la vittoria per 5-1 sul campo della Virtus Goretti, lontana parente di quella che avevamo visto ultimamente. I gol e le giocate di F. Vescio e V. Gallo regalano la sesta gioia ai “gialli” che toccano quota 19 punti. Cinque, i turni che mancano al termine della stagione regolare.

Selfie vittoria Cuturella

Selfie vittoria Cuturella

Girone E
Potremmo riassumere la giornata andata in archivio con un semplice “clamoroso al Cimino” ma non sarebbe corretto nei confronti del Magisano, che compie una vera impresa, ma soprattutto del Cortale che torna solitario in testa, vincendo con sofferenza sul campo di un buonissimo Prasar. Grandinetti porta in vantaggio i ragazzi di Iofalo, ci pensano Muraca ed Antonio Serratore a ribaltare il risultato consegnando un successo fondamentale in vista dell’obiettivo finale. Primato del Cortale che è anche suffragato dai numeri (che non mentono mai) con miglior attacco (49 gol) e miglior difesa (17 reti) e con un A. Serratore capocannoniere del girone con 17 reti in 20 incontri disputati. Deve sicuramente recitare il mea culpa l’As Vena che, dopo aver chiuso la prima frazione di gioco sul 3-1 con doppietta di Vavalà e sigillo di Grande, nella ripresa subisce il ritorno di un Magisano orgogliosamente vivo, che ribalta tutto con i due Tozzo e Aiello, portandosi a casa l’intera posta in palio. Unica consolazione per i giallorossi è che, al momento, non disputerebbero i play off per la regola dei dieci punti di vantaggio sulla terza, con le speranze delle squadre coinvolte legate ai risultati degli ultimi due turni. Non molla la presa l’Atletico Sellia Marina che prevale sul Maida grazie a Lamanna e Budace, e conquista la quarta piazza in solitaria. Anche per gli jonici la speranza è l’ultima a morire, play off che sembrano possibili solo se il Magisano riuscirà a ridurre il divario dei 10 punti dal Vena. La Nuova di Francia incappa in una brutta sconfitta, la seconda consecutiva, pagando a caro prezzo la voglia di rivalsa della Mac 3 che, a sua volta, proveniva da una sconfitta altrettanto bruciante. Le tre reti di Garieri, la doppietta di Paolo Lucia classe ’89 ed il gol di Iuliano regalano un successo fortemente voluto ai ragazzi di Migliuso che tornano al decimo posto dopo la quarta vittoria stagionale. Inutili per la squadra di Santa Caterina, le marcature dei volti noti Santoro e Pietrafesa, sempre tra gli ultimi ad alzare bandiera bianca. Un grande Cuturella vince a Gimigliano e lo supera in classifica prendendosi la settima posizione. Il risultato finale di 2-4 rende onore agli ospiti in rete con Ieraci, Aras, Costantinescu e M. Grano, confermando il buon momento di forma dei ragazzi di mister Mauro. Curiosità statistica, Vasile Costantinescu risulta tra i giocatori più decisivi del girone poiché, da quando è arrivato nel mercato dicembrino, è riuscito a mettere a referto ben quattordici reti. Infine, la Pol. San Vito orfana di mister Gallo assente per motivi personali, cede al “Tripomelingi” al combattivo Serrastretta che si porta a casa i tre punti in palio. Biancoverdi avanti con E. Bonacci, ci pensano Papasodaro e Aloisi a ribaltare il parziale. Il Serrastretta, però, crede di poter fare bottino pieno e ci riesce grazie ai gol di De Grazia e Aiello che certificano il quarto successo stagionale che vale, al momento, il sorpasso proprio sugli avversari odierni.

Paravati-Sant'Onofrio

Paravati-Sant’Onofrio

Girone F
Sono state recuperate sabato le gare dell’ultimo turno rinviate domenica scorsa per maltempo. Ricordiamo che l’unica gara disputata era stata quella di Gerocarne dove il Capo Vaticano, nel segno del capocannoniere Loiacono, vinceva e si aggiudicava il salto di categoria. Il giudice sportivo infligge lo 0-3 a tavolino alla Joppolese per aver lasciato il campo contro la Stella Marina che mantiene la seconda piazza, molto favorevole in vista dei play off. La Nuova Calimera chiude al terzo posto con il netto successo sul Filandari per 1-6. Taccone e Casuscelli trascinano la squadra con una doppietta a testa, Cannatà e Chimera completano l’opera. Nuova Calimera che ospiterà, in semifinale, un Limbadi convincente che supera lo Zungri senza particolari problemi. Po’, Desiderato e Orlando Moisè regalano la quarta piazza a mister Cuiuli; di Gioacchino Raffa su calcio di rigore, la marcatura della Fulgor. Giocato ieri l’ultimo recupero che chiude la stagione regolare del girone, il Sant’Onofrio vince a Paravati chiudendo la stagione con un onorevole sesto posto al primo anno di attività. Paravati in campo con tanti giovani classe 2000, i giallorossi ne approfittano andando a segno due volte con Naccari e con capitan Augurusa. Di G. Fogliaro, nel finale, il gol della squadra di casa che chiude la stagione al nono posto con dodici punti. Domenica 23 Aprile le due semifinali Play Off: Stella Marina Gerocarne e Nuova Calimera-Pol. Limbadi.