La Pol. Isola Capo Rizzuto vola in serie D

mercoledì 26th, aprile 2017 / 09:30 Written by
La Pol. Isola Capo Rizzuto vola in serie D

E’ festa. E’ Serie D. Il sogno si è realizzato ad Isola Capo Rizzuto, un’intera città ha festeggiato la squadra “Campione di Eccellenza” con una giornata di anticipo. Un evento annunciato già da giorni, infatti già da molto tempo in città si respirava aria di Serie D con tante abitazioni colorate di giallorosso e diversi striscioni sparsi per la città con la scritta “jamuninDi” (andDiamocene, sotto inteso andiamo in D), slogan di questa storica promozione della Polisportiva Isola Capo Rizzuto del presidente Leonardo Sacco. Fischio d’inizio alle ore 16.00 ma già alle 14.30 le tribune del Sant’Antonio erano gremite in ogni ordine di posto, lentamente lo stadio si è riempito sempre di più, persone assiepate dovunque, su ogni tribunetta, in piedi in ogni angolo. Buona anche la partecipazione ospite con circa ottanta tifosi amaranto, quattromila, invece, quelli giallorossi. Prima della partita ci sono stati i saluti del presidente di Lega Saverio Mirarchi che si è congratulato con la squadra per il risultato raggiunto e ha fatto i complimenti anche alla nuova struttura che sta per nascere a Isola Capo Rizzuto; a seguire è intervenuta anche l’ospite d’eccezione, Suor Paola, storica tifosa laziale protagonista del programma Rai “Quelli che il Calcio” che si è detta felice di essere a Isola per l’ennesima volta in una giornata di festa e condivisione. Infine, i saluti di Don Edoardo Scordio, parroco cittadino e del presidente Leonardo Sacco. Tutto ciò prima dell’intervento del Sindaco Gianluca Bruno che ha ufficialmente inaugurato la nuova copertura della tribuna, cambiando totalmente look allo stadio. La partita: In una giornata così festosa sembra quasi superfluo soffermarsi alla parte tecnica della gara, per dovere di cronaca raccontiamo le azioni salienti di questo storico match. Pronti via e incredibile uno-due Isola che in tre minuti chiude già la pratica con i fratelli Foderaro: Al 1’ ci pensa Marco, ben servito da Corsale, a battere Caputo con un perfetto diagonale, poi è Giovanni al 3’ a superare di nuovo l’estremo ospite su un altro assist di Corsale. Doccia fredda per il Locri che a questo punto perde ogni speranza. Al 16’ arriva anche il 3-0: cross teso di Scuteri, Caputo non trattiene e Piemontese da uomo d’area la butta subito dentro. Due minuti più tardi il Locri accorcia le distanze, l’ex di turno Viscomi batte un perfetto corner e il neo entrato Matellicani segna da pochi passi dopo un tocco in area di uno suo compagno. Il 4-1 arriva al 26’ ed è un gol tutto di Piemontese, l’ariete giallorosso recupera un pallone a metà campo, s’invola verso la porta e batte ancora Caputo. Gara finita. Da qui in poi l’Isola ha altre occasioni per allungare ma trova in Caputo un ottimo avversario. Il secondo tempo è quasi tutto controllo della gara dell’Isola che, si limita a far girare la palla senza spingere più di tanto. Dopo due minuti di recupero arriva il triplice fischio e inizia la festa. Una serie D gigante viene portata in mezzo al campo, poi bottiglie di prosecco, fuochi d’artificio e grandi urla di gioia con il con il coro “In serie D arriva l’Isola” intonato dai calciatori giallorossi seguiti dai tifosi che hanno invaso il terreno di gioco per i selfie di rito con i loro beniamini. La festa è poi continuata per le vie della città, una lunga carovana giallorossa con al comando un carro trainato da due cavalli con sopra mister Salerno e il presidente Leonardo Sacco, a seguire un camion con i calciatori, poi altri camion pieni di tifosi e centinaia di macchine che hanno bloccato la città per oltre un’ora. Infine, l’arrivo in Piazza Duomo, ancora festa, ancora bottiglie di prosecco, ancora fuochi d’artificio. L’Isola è in Serie D, il sogno si è finalmente realizzato.

Pol. Isola – Locri 4-1
Marcatori: 1’pt M. Foderaro, 3’pt G. Foderaro, 16’pt, 24’pt Piemontese, 18’st Matellicani (L).
Isola Capo Rizzuto: Puterio, Germinio, Scuteri (35’st Vallone SV), Artese, Itri, Ginobili, M. Foderaro, Tricarico (21’st Trentinella), Piemontese, Corsale (40’st Astorino), G. Foderaro. All. Salerno
Locri: Caputo, Lepre, Episcopo (10’st Romano ), Viscomi, Carvelli (15’pt Matellicani), Benci, Barberi, Velletri, Iervasi, Papaleo, Ricciardi. All. Ferraro

Uff. stampa Pol. Isola C.R. 

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes