Corigliano, per la salvezza occorre vincere e sperare

domenica 30th, aprile 2017 / 10:00 Written by
Corigliano, per la salvezza occorre vincere e sperare

Cristian Fiorentino – Ultimo atto della regular- season in Eccellenza calabrese con il Corigliano che ospiterà la neo promossa in serie D Isola Capo Rizzuto. Proprio la corazzata squadra crotonese, novella e matematicamente ammessa alla quarta serie domenica scorsa, sarà l’avversaria casalinga dei coriglianesi chiamati al successo pieno. Dopo il pareggio interno contro il Siderno e l’insuccesso di Cutro, la formazione biancazzurra dovrà innanzitutto vincere e poi sperare in qualche buona nuova dagli altri campi. Superare la prima della classe, reduce dall’estenuante duello con la Cittanovese, non sarà facile per i ragazzi di mister Aita. E se sulla carta l’organico giallorosso è nettamente superiore, le motivazione del team biancazzurro in questa giornata sono rilevanti. Crotonesi in piena settimana di festeggiamenti per lo storico salto di categoria e coriglianesi ad alta concentrazione per la rincorsa salvezza. Rimarcato che a Granata e compagni servirà solo il bottino pieno per ambire almeno al miglior piazzamento play- off, va aggiunto che saranno almeno tre i campi che si intersecano con il destino degli jonici. Tra tutti Lamezia dove la diretta avversaria Reggiomediterranea, a pari punti con il Corigliano ma in vantaggio per la differenza reti, sarà ospite della Vigor, quindi Paola per Paolana- Luzzese e Gallico Catona- Sambiase. Difficile auspicare, seppur con minime speranze in ballo,  alla zona franca senza post- season mentre più probabile cercare una collocazione per giocarsi lo spareggio in casa domenica 7 maggio. Tanti calcoli e conti al vaglio anche se per i migliori propositi, ai coriglianesi serviranno punteggi a sfavore delle antagoniste dirette oppure nella peggiore delle ipotesi ne basterebbe anche solo uno. Ultimi novanta minuti, della trentesima generale del torneo principe dilettantistico regionale, più che atteso e carico di pathos per capire quelli che saranno gli abbinamenti degli incontri supplementari. In casa Corigliano tornano titolari, dopo aver scontato la squalifica, i due cardini difensivi capitan Granata e Carrozza. In forte dubbio Gueye, per un problema muscolare, con i tre under titolare che in caso di forfait del colored dovrebbero essere Curatelo, Vinci e Bakkouche. Il resto dell’undici dovrebbe vedere tra i pali De Luca, Granata, Carrozza, Filidoro, Calomino, Levato, Canale e Zangaro. Isola che, invece, potrebbe proporre un turnover con chi ha giocato meno fin ora ma sempre e comunque con validi giocatori in campo. In settimana per i coriglianesi regolari sedute d’allenamento e test contro la Rossanese per collaudare schemi e uomini. Designato per la disputa Gigliotti della sezione arbitrale di Cosenza. Sugli spalti oltre ad una festante rappresentanza ospite, ci saranno i fedelissimi “Skizzati- Group” e gli sportivi coriglianesi chiamati al sostegno dei biancazzurri per questa fatica che può valere tanto. Agguantare almeno il posto più in alto e comodo nella griglia spareggi vuol dire giocare il play- out sul suolo amico e poter contare sul doppio risultato di vittoria o pareggio ma col segno ics che garantirebbe la salvezza solo dopo i supplementari. Disputare lo spareggio, invece, fuori casa obbliga la squadra ospite solo al successo per tenersi stretta la categoria. Parola al campo anzi ai terreni di gioco, fischio d’inizio all’unisono alle ore 16:00, e con il Corigliano che, dopo aver riconquistato l’Eccellenza lo scorso anno, è chiamata alla difesa della stessa categoria a denti stretti, con gran determinazione e con un pizzico di fortuna che non guasta ma in questa stagione spesso debitrice con i biancazzurri.