ASD Paravati: stagione al di sotto delle aspettative, il pensiero della società

martedì 02nd, maggio 2017 / 11:35 Written by
ASD Paravati: stagione al di sotto delle aspettative, il pensiero della società

Si è conclusa con un nono e penultimo posto in classifica il campionato dell’ASD Paravati che è riuscito a mettere in cascina solamente dodici punti, frutto di tre vittorie, tre pareggi e dodici sconfitte. Eppure era partita bene l’avventura con il pari imposto al forte Limbadi, poo una serie di quattro sconfitte di fila ed il pari con il Capo Vaticano, come sappiamo poi promosso in Seconda. L’1-1 con i neroverdi coincide con un buon periodo in cui il Paravati batte la Joppolese e pareggia poi con lo Zungri. Sono, però, le successive sette sconfitte consecutive a fiaccare il morale e l’orgoglio, prima di una ripresa nel finale con le vittorie su Joppolese e Zungri, per chiudere con la sconfitta patita dal Sant’Onofrio. Non contentissima della stagione appena conclusa la dirigenza della squadra biancoazzura, che si aspettava qualcosa in più vista la rosa allestita la scorsa estate. Abbiamo raccolto il pensiero della società, già al lavoro sottotraccia per migliorarsi in vista del prossimo campionato di Terza Categoria.

“La nostra stagione appena conclusa non è andata come ci aspettavamo e siamo molto rammaricati di questo, Quando i risultati non arrivano, gli errori sono molteplici e un pò di tutte le componenti. Forse, noi dirigenti ne abbiamo commessi un pò, ma non possiamo rimproverarci nulla, se non la poca esperienza essendo giovani alle prime armi perché sull carta avevamo allestito una squadra competitiva. Di sicuro non si è creato un vero gruppo tra i ragazzi e di questo ne sono responsabili un pò i giocatori stessi, poco educati al sacrificio, ed un pò i tecnici Pagnotta e Scarcia, che non sono riusciti ad entrare nella testa dei ragazzi. Problemi che si sono aggravati con l’abbandono di alcuni nuovi gocatori poco professionali, ma anche con il mancato arrivo di punti nonostante il bel gioco espresso durante la prima parte del campionato. Molto seri nel lavoro sul campo, fin quando hanno potuto, sono stati i due tecnici e noi li vogliamo ringraziare per questo. La prossima stagione è ancora da programmare ma ci saranno sicuramente dei cambiamenti dei quali vi aggiorneremo più avanti. Comunque, dobbiamo sottolineare anche il fatto che ci sono state note positive ed alcune scoperte di future promesse”.