Corigliano, salvezza rinviata al play out con la Reggiomediterranea

martedì 02nd, maggio 2017 / 09:30 Written by
Corigliano, salvezza rinviata al play out con la Reggiomediterranea

Di Cristian Fiorentino – Nell’ultima e trentesima giornata d’Eccellenza, il Corigliano vince per 2 a 0 contro la neo promossa Isola Capo Rizzuto ma sorride a metà. Il bottino pieno conquistano contro i crotonesi non basta alla squadra di mister Aita che in virtù delle vittorie di tutte le dirette antagoniste dovrà disputare il play- out per giunta in campo esterno. In effetti, la formazione jonica chiude la regular- season con 35 punti al pari del Reggiomediterranea con cui c’è anche parità negli scontri diretti. Lo spareggio salvezza si giocherà, però, in riva allo stretto per via della miglior differenza reti dei reggini. Una sorta di beffa, dunque, per Granata e compagni a cui sarebbe bastato sola un unità per giocarsi la salvezza in casa e solo due segmenti per agguantare la zona franca e conservare la categoria. Di certo le occasioni ai biancazzurri, in questa stagione tribolata, non sono mancate per aggiudicarsi qualche punticino in più ma vuoi per un attacco senza una prima punta e vuoi per mancanza di concentrazione e buona sorta spesso si è tornati a casa a mani vuote. Adesso, però, bisognerà raccogliere tutte le forze psicofisiche per affrontare il Reggiomediterranea dove per via del regolamento il Corigliano dovrà solo vincere per assicurarsi la permanenza nel massimo torneo dilettantistico regionale. Reggini, invece, che potranno contare sul successo e sul pareggio anche se col segno ics alla fine dei novanta minuti si disputeranno i supplementari. Ultima settimana di lavoro in casa jonica per predisporsi al meglio in vista di un ultima battaglia che sulla carta, per il fattore casalingo e le norme federali play- out, vede favorito forse il team dello stretto. Bisognerà recuperare sia Zangaro, uscito per un guaio fisico, che Gueyè, in panchina per un problema muscolare, e coagulare il resto delle energie per ambire al più importante successo dell’anno che vale una stagione. Tornando alla sfida contro l’Isola, va aggiunto che gli ospiti in clima di festeggiamenti per la meritata quarta serie acquisita, la scorsa settimana, e con la testa al prossimo torneo di quarta serie, poco hanno prodotto. A parte qualche sfuriata di bomber Piemontese, una più pericolosa nella ripresa parata da De Luca, i crotonesi non hanno impensierito più di tanto i padroni di casa. Coriglianesi, invece, con più motivazioni che spingono con al vantaggio giunto sul finire di primo tempo con una conclusione al volo del solito Calomino. Nella secondo tempo, locali che amministrano trovando il raddoppio allo scadere grazie ad una deviazione vincente dell’under Celestino. Finale 2 a 0 ma con i punteggi finali che arrivavano pian piano dagli altri campi si è cristallizzato l’abbinamento, già al vaglio delle possibilità alla vigilia, contro i reggini. Scenario dell’ultimo match sarà il campo di Croce Valanidi di Parco Longhi Bovetto domenica 7 maggio alle 16:00 a meno di variazioni della comitato Figc- lnd regionale. Tifoseria degli “Skizzati- Group” che potrebbe mobilitarsi per allestire la trasferta, in chiave supporto, per quella che potrebbe essere una buona presenza di sostenitori biancazzurri al fianco di Granata e company.