Il Corigliano si gioca il tutto per tutto davanti al proprio pubblico

sabato 13th, maggio 2017 / 20:00 Written by
Il Corigliano si gioca il tutto per tutto davanti al proprio pubblico

Di Cristian Fiorentino – Dopo due lunghe settimane l’attesa sta per finire. La vigilia del play-out d’Eccellenza calabrese tra Corigliano e Sambiase ha il sapore delle sfide importanti: in palio c’è la salvezza stagionale nel massimo torneo dilettantistico calabrese. Entrambe le squadre si giocheranno il tutto per tutto pur di far loro la permanenza in tale torneo anche per la prossima annata. Di certo, la squadra coriglianese, regolamento alla mano, potrà contare sul doppio risultato ossia vittoria nei novanta minuti e pareggio alla fine dei supplementari mentre la compagine sambiasina dovrà solo vincere. Sul fronte giallorosso ovviamente sono stati giorni di rabbia e incredulità dopo la sentenza di sei punti di penalizzazione, inflitta dal tribunale federale territoriale, in merito al filone d’inchiesta “Dirty Soccer” sui dilettanti calabresi e per la stagione d’ Eccellenza 2014/2015. Con una salvezza virtuale già in tasca, dopo l’ultima giornata regolare di campionato, il team del tecnico Saladino, declassato al penultimo posto con il Cutro, ha dovuto fare i conti con un duro verdetto tra mugugni e cruda realtà. Nei giorni scorsi era anche trapelata la voce di un possibile schieramento della juniores sambiasina a Corigliano causa la protesta della prima quadra nei confronti della società. Manifestato tutto il proprio disappunto e considerandosi vittime di tale sorte, Gallo e compagni hanno ripreso ad allenarsi per arrivare ben predisposti all’appuntamento. Da quel che sembra agitazione rientrata e formazione tipo al gran completo per i giallorossi che sulla carta detengono sempre un ottimo organico fatto di giocatori di qualità e con in forza lo stesso vice capocannoniere Gallo. Sambiase che per trovare la giusta concentrazione dovrebbe essere già in ritiro proprio a Corigliano in queste ore. Sulla sponda coriglianese, invece, i giorni sono trascorsi con le regolari sedute d’allenamento tra impegno e lavoro. Di certo, per i biancazzurri il cambio di play- out da esterno contro il Reggiomediterranea ad interno contro il Sambiase ha portato un velato cambio d’umore. Granata e compagni sono consapevoli del valore dei “nuovi” avversari ma sanno di poter giocare per la doppia chance. Frattanto, l’allenatore Aita non potrà contare su Zangaro, non recuperato al meglio dopo l’infortunio contro l’Isola, e potrebbe schierare dal primo minuto De Luca tra i pali, in difesa Filidoro, Curatelo, Carrozza e Granata, a centrocampo Calomino, Levato e Vinci, sugli esterni d’attacco Gueye e Canale e come trequartista Barilari. Potrebbe finire in tribuna Cava, per scelta tecnica, mentre in panchina dovrebbe andare Thiam, Brandi, Apicella, Celestino, Bakkouche, Abenante e Moreno. Società jonica che, invece, per riempire le tribune e per offrire un maggior incitamento alla squadra ha predisposto l’ingresso gratuito mentre il settore ospiti costerà cinque euro. Tutto l’entourage biancazzurro si è appellato, infatti, a tifosi e sportivi per il massimo sostegno e sprono alla squadra coriglianese. Gran preparativi tra slogan e coreografie degli “Skizzati- Group” per una scenografia che si preannuncia come da copione colorata e rumorosa. E visto il gemellaggio tra supporter coriglianesi e sambiasini resta su entrambe le linee il dispiacere che alla fine una delle due squadre retrocederà. Designato per dirigere l’incontro Robilotta della sezione arbitrale di Sala Consilina coadiuvato dagli assistenti di linea Sciammarella di Paola e Rispoli di Locri. In campionato il doppio confronto col doppio segno ics: 2 a 2 all’andata a Sambiase e 0 a 0 a Corigliano nel ritorno. Difficile un pronostico,invece, per la cosiddetta “bella” da play- out dove di certo non mancheranno pathos, calore e emozioni. Viste le previsioni meteorologiche non mancherà anche il gran caldo protagonista in questi giorni e che obbligherà i calciatori in campo nel dosaggio delle energie.