Final Four: Segato Viola e Real Cosenza per il titolo Giovanissimi, Academy Lamezia e CSPR 94 per il titolo Allievi

sabato 20th, maggio 2017 / 20:16 Written by
Final Four: Segato Viola e Real Cosenza per il titolo Giovanissimi, Academy Lamezia e CSPR 94 per il titolo Allievi

Segato Viola e Real Cosenza sono le finaliste del Campionato Giovanissimi: al termine delle semifinali vinte rispettivamente contro Marca e Juventus Club, le due squadre si affronteranno domani alle ore 15:00 presso il Centro Tecnico Federale di Catanzaro per stabilire chi delle due sarà Campione Regionale. Il Segato Viola ha avuto la meglio su un Marca combattivo ma che alla fine ha dovuto cedere alla maggiore tecnica dei reggini; nella seconda semifinale dimostrazione di forza del Real Cosenza con super Belcastro autore di una splendida doppietta. Saranno Academy Lamezia e CSPR 94 a sfidarsi per il titolo regionale Allievi domani alle ore 17:30 sempre presso il Centro Tecnico Federale: i ragazzi di Mister Sereno trovano una bella vittoria contro il Bocale al termine di una gara nervosa e molto fisica. I reggini terminano la sfida in 8 agevolando il passaggio alla finale di capitan De Pace e compagni. Il CSPR 94 raggiunge la finale al termine di un secondo tempo impeccabile in cui ribalta lo svantaggio subito nella prima frazione di gioco: mattatore dell’incontro super Cosa autore di una splendida tripletta grazie alla quale i ragazzi di Caulonia raggiungono la finale.

Giovanissimi

Marca – Segato Viola 0-2 (0-1)
Marcatori
: al 9’pt Giampaolo (SV), al 29’st Spoleti (SV)
Marca: Stancato, Scalise, Benvenuto, Garritano (dal 20’st Mosciaro), Merli, Mazzotta, Natale, Corbo, Scarpelli, Annone, Caputo (dal 34’st Amato). A disp.: Forciniti, Trentinella, Bartolotta, Posa, Binetti. All.: Sig. Marino
Segato Viola: Fascì, Tosti, Iaria, Manglaviti, De Marco, Spina (dal 31’st Cama), Sgrò (dal 31’st Pannuti), Giampaolo (dal 36’st Bongani) , Nicolò (dal 16’st Spoleti), Giorgi, Mangano. A disp.: Ielo, Bongani, Cento, Costanzo. All.: Sig. Cassalia
Arbitro: Sig. Petrosino (Sez. Lamezia Terme) Assistenti: Sig.ri Emanuele e Giorgianni (Sez. Lamezia Terme)
Ammoniti: Annone, Corbo, Benvenuto e Natale (M), Giampaolo e Iaria (SV)

Marca-Segato Viola

Con un gol per tempo il Segato Viola approda alla finale del campionato regionale Giovanissimi. Partita tirata quella disputata al “Curto” di Catanzaro Lido, dove entrambe le formazioni hanno fatto vedere bel gioco e qualità tecniche importanti. Pronti via e dopo pochi minuti il Segato Viola passa in vantaggio con Giampaolo; la reazione del Marca è veemente ma ogni azione di Annone e compagni sbatte sul muro eretto dagli avversari. Scarpelli ci prova in più occasioni, ma l’attaccante cosentino non è preciso nella mira. Il Segato Viola ci prova con Giorgi e Nicolò, ma Stancato fa buona guardia della propria porta. La ripresa si apre con i ragazzi di Mister Marino a spingere alla ricerca del pari, esponendosi ai rapidi contropiedi dei reggini. Il Segato Viola mette al sicuro la qualificazione alla finale grazie al raddoppio di Spoleti a pochi minuti dal termine. Al triplice fischio gioia incontenibile per i ragazzi di Mister Cassalia mentre legittima delusione per il Marca.

Real Cosenza – Juventus Club 3-1 (2-0)
Marcatori
: al 19’pt e al 6’st Belcastro (RC), al 32’pt Gaudio (RC), al 32’st Stillitano (r) (JC)
Real Cosenza: Cozza (dal 28’st Scarcelli), Chiodo, Rizzuto (dal 28’st Fiore), Fuoco (dal 37’st Sidoti), Rota, Costabile, Domanico (dal 30’st Di Donato), Chiappetta (dal 23’st Zicarelli), Belcastro, Gaudio (dal 35’st Monaco), Aita (dal 7’st Milordo). All.: Sig. Iuliano
Juventus Club: Franzè G. (dal 28’st Salerno), Marchio (dal 24’st Mundo), Calderone, Pittella (dal 24’st De Rose), Morrone, Gallo, Giordano (dal 12’st Ciamei), Arena, Riillo (dal 17’st Guarino), Franzè M. (dal 20’st Stllitano), Frustaglia (dal 24’st Chisari). All.: Sig. Vrenna
Arbitro: Sig. Sabato (Sez. Catanzaro) Assistenti: Sig.ri Critelli S. e Critelli U. (Sez. Catanzaro)
Ammoniti: Rizzuto e Di Donato (RC)

Real Cosenza

Il Real Cosenza raggiunge il Segato Viola nella finale del campionato Giovanissimi al termine di una gara in cui ha dimostrato una netta superiorità nei confronti degli avversari. Nulla ha potuto la Juventus Club contro i rivali: la differenza è stata in alcune individualità importanti, il forte attaccante Belcastro su tutti, e probabilmente nell’abitudine a giocare gare di tale importanza. Primo tempo in cui il Real Cosenza è stato padrone assoluto del campo: Belcastro apre le marcature al 19’ mentre Gaudio regala il raddoppio al 32’. Nella ripresa nonostante una timida reazione della Juventus Club, il Real Cosenza trova la terza rete ancora con Belcastro. La Juventus Club trova la rete della bandiera su rigore realizzato da Stillitano.

Allievi

Academy Lamezia – Bocale Calcio ADMO 2-0 (2-0)
Marcatori
: al 12’pt De Pace (AL), al 30’pt Perri (AL),
Academy Lamezia: Cassalia, Falvo (dal 34’st Polimeni) , Pungitore (dal 29’st Calvieri), Ruberto (dal 32’st Fazio), Popan, De Pace, Liparota (dal 18’st Pugliese), Giampà P., Pellegrino, Perri (al 25’st  Giampà L.), Loiacono (dal 28’st Notarianni). A disp.: Rubino. All.: Sig. Sereno
Bocale Calcio ADMO: Maiolo (dal 8’st Minicucci), Labrini, Zuccalà, Calabrò (dal 35’pt Geria), Wojcik, Caroleo (dal 18’st Sapone), Tchanturia (dal 30’st Lombardo), Fragomeni, Torino (dal 29’st Falcone), Gatto (dal 30’st Altunkeser), Zappavigna (dal 12’st Manti). All.: Sig. Bevacqua
Arbitro: Sig. Russo (Sez. Crotone) Assistenti: Sig.ri Esposito e Mungari (Sez. Crotone)
Ammoniti: Calabrò, Geria, Altunkeser(B), Pungitore e Calvieri (AL)
Espulsi: Labrini,Fragomeni e Manti (B) per comportamento non regolamentare, Rubino (AL) per comportamento non regolamentare in panchina

Academy Lamezia

Parte forte l’Academy Lamezia che con Loiacono ha ben due occasioni nei primi minuti: l’attaccante lametino non sfrutta al meglio gli assist dei compagni mettendo al lato entrambe le volte. L’Academy spinge e chiude il Bocale nella propria metà campo: il vantaggio arriva al 12’. Sugli sviluppo di un calcio di punizione De Pace anticipa tutti e di testa batte Maiolo. Il vantaggio scuote il Bocale che va vicinissimo al pari grazie al vento che spinge la palla verso la porta mandando Cassalia fuori tempo: il portiere lametino riesce con un balzo a mettere la sfera in angolo. A questo punto la gara si fa entusiasmante con il Bocale che spinge e l’Academy a difendere e ripartire. Al 30’ l’Academy trova il raddoppio ancora su un calcio da fermo: cross al centro e Perri di testa batte per la seconda volta Maiolo. Il doppio svantaggio non demoralizza il Bocale che cerca di riaprire la gara a tutti i costi: il neo entrato Geria ci prova su punizione ma la sfera termina di pochissimo alto sulla traversa. Il primo tempo termina con l’Academy in vantaggio per 2-0. Nella ripresa sin dalle prime battute la partita si fa nervosa: al 3’ il Bocale rimane in 10 per l’espulsione di Labrini per eccessive proteste nei confronti dell’arbitro. Un minuto dopo il portiere del Bocale Maiolo è costretto ad uscire per infortunio, al suo posto entra Minicucci. Mister Bevacqua cerca di risistemare la squadra facendo entrare in campo Manti: è proprio il neo entrato ad avere l’occasione buona per accorciare le distanze ma il suo tiro da buona posizione termina alto. La doccia fredda per il Bocale arriva pochi minuti dopo: Fragomeni viene espulso dal direttore di gara Russo per eccessive proteste lasciando la propria squadra in 9. A questo punto l’Academy Lamezia controlla la partita andando più volte vicina alla terza realizzazione. Il Bocale chiude la gara addirittura in 8 a causa della terza espulsione di Altenkeser. Il risultato non cambia fino al triplice fischio che sancisce la possibilità ai lametini di giocarsi il titolo contro il C.S.P.R. 94

Popilbianco – C.S.P.R. 94 1-5 (1-0)
Marcatori
: al 22’pt D’Agostino (P), al 7’st e al 14’st Nobile (C), al 8’st al 34’st e al 44’st Cosa (C),
Popilbianco: Aiello F. (dal 32’st Iacucci), Servidio (dal 14’st Meringolo) , Credidio (dal 32’st Lavarra), Lopez (dal 16’st Colosimo), Marino, Spadafora, Gaudio (dal 28’st Iantorno), Paciola (dal 22’st Bezzon), Aiello N., Petrone (dal 30’st Bessioud), D’Agostino. All.: Sig. Guzzo
C.S.P.R. 94: Commisso, Giorgi (dal 1’st Deluca N.), Mesiti (dal 5’st Piscuneri), Suraci, Scrivo, Galluzzo, Cosa, Minici, Gliozzi (dal 30’st Fuda), Panetta (dal 20’st Murdaca), Nobile (dal 30’s Deluca G.). A disp.: Rullo. All.: Sig.: Giorgi
Arbitro: Sig. Torchia (Sez. Catanzaro) Assistenti: Sig.re Lanzo e Astorino (Sez. Catanzaro)
Ammoniti: Lopez e Paciola (P), Scrivo e Commisso (C)

CSPR ’94

Parte forte il CSPR che in pochi minuti ha ben tre nitide occasioni per trovare il vantaggio: per ben due volte, al 5’ ed al 7’, è Cosa a non avere la freddezza giusta per battere Aiello da ottima posizione. Al 9’ Gliozzi approfitta di un errore difensivo su rimessa dal fondo ma tutto solo dal dischetto del rigore non riesce a trovare la porta. Dopo un avvio incerto, il Popilbianco inizia a macinare gioco e trova il vantaggio al 22’ grazie al preciso tiro di D’Agostino ben assistito da Paciola. Al 29’ il CSPR ha l’occasione per il pareggio: Nobile viene atterrato in area da Gaudio e per il direttore di gara non c’è alcun dubbio, è rigore. Si incarica della battuta Gliozzi ma Aiello para. Pochi minuti più tardi è Giorgi ad avere l’occasione giusta ma il suo tiro termina al lato. La prima frazione di gioco termina con i cosentini in vantaggio; nella ripresa il CSPR trova subito in avvio il pari grazie alla rete di Nobile su preciso assist di Cosa. Pochi minuti dopo il CSPR trova il vantaggio con Cosa lesto a ribadire in rete, di testa, una corta respinta di Aiello su tiro di Gliozzi. Il Popilbianco sembra aver perso la testa ed i ragazzi di Mister Guzzo non riescono a trovare le giuste trame di gioco. Il CSPR trova la terza rete grazie ad un eurogol di Nobile che dalla grande distanza, defilato sulla sinistra, lascia partire un bolide che si insacca all’incrocio dei pali più distante. Il Popilbianco tenta una timida reazione ma la retroguardia avversaria si fa trovare sempre pronta. Il poker per il CSPR lo firma ancora Cosa che si invola tutto solo verso la porta battendo Aiello in uscita con un preciso rasoterra. Ancora Cosa realizza la tripletta personale realizzando a pochi secondi dal termine la rete del definitivo 5-1.

Le squadre sconfitte

Bocale ADMO

Popilbianco

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes