SERIE D: L’ORGANICO E I GIRONI – COPPA ITALIA SERIE D: IL TURNO PRELIMINARE

venerdì 11th, agosto 2017 / 19:55 Written by
SERIE D: L’ORGANICO E I GIRONI – COPPA ITALIA SERIE D: IL TURNO PRELIMINARE

La Serie D anche per la stagione 2017/2018 si conferma il Campionato d’Italia per antonomasia con 166 squadre rappresentanti tutte le regioni ad esclusione della Valle D’Aosta. Sono state ammesse in soprannumero secondo l’articolo n.52 delle Norme Organizzative Interne della F.I.G.C. Como, Latina, Mantova e Messina mentre sono state ripescate Sasso Marconi, Olginatese, Francavilla, Recanatese, Acireale, Roccella, Cittanovese, Sangiovannese, Derthona e Levico. Sette gironi su nove sono composti da 18 squadre, quelli A e D invece sono formati da venti sodalizi. Il Dipartimento Interregionale nonostante la varietà delle società che compongono il mosaico della Serie D è riuscito a raggruppare i club secondo logica regionale ad eccezione di quelli più numerosi. La Lombardia è la regione più rappresentata grazie a 28 squadre. Oltre alle decine di piccole località che sono da sempre la forza della Serie D in questa stagione saranno rappresentati nel massimo campionato dilettantistico ben quattro capoluoghi di regione e diciotto di provincia. Trento, L’Aquila, Campobasso e Potenza avranno i rispettivi club come alfieri regionali. I diciotto capoluoghi di provincia sono lo specchio di una Serie D che si sviluppa da nord a sud, da est a ovest senza soluzione di continuità come un vero e proprio romanzo popolare italiano. Le provincie saranno rappresentate da Mantova, Como, Lecco, Pavia e Varese per la Lombardia; Belluno e Rovigo per il Veneto; Savona per la Liguria; Rimini e Forlì per Emilia Romagna; Massa per la Toscana; Pesaro per le Marche; Rieti e Latina per il Lazio; Nuoro per la Sardegna; Taranto per la Puglia; Vibo Valentia per la Calabria; Messina per la Sicilia. Contando solo i capoluoghi di regione e provincia la Serie D può contare su un bacino potenziale di oltre sette milioni di tifosi. Il fascino del confronto tra piccoli centri e grandi realtà sarà ancora una volta il punto di forza della Serie D. Il via del campionato è fissato per domenica 3 settembre, i quattro fuoriquota da schierare in campo dovranno essere uno del ’97, due del ’98 e un calciatore del ’99.
I club della D divisi per regione: Abruzzo 7, Basilicata 3, Calabria 5, Campania 12, Emilia Romagna 13, Friuli Venezia Giulia 2, Lazio 12, Liguria 8, Lombardia 28, Marche 8, Molise 2, Piemonte Valle D’Aosta 8, Puglia 8, Sardegna 6, Sicilia 6, Toscana 15, Trentino Alto Adige 3, Umbria 3, Veneto 15 e San Marino.
Girone I: Ebolitana, Ercolanese, Gelbison, Nocerina, Portici, Cittanovese, Isola Capo Rizzuto, Palmese, Roccella, Vibonese, Acireale, Città di Gela, Igea Virtus, Messina, Paceco, Palazzolo, Sancataldese, Troina.
COPPA ITALIA SERIE D: IL TURNO PRELIMINARE
Il Dipartimento Interregionale ha reso noto il Regolamento della 52^ edizione della Coppa Italia, la competizione riservata alle società che partecipano al campionato di Serie D 2017/2018.
Calcio d’inizio il 20 agosto alle ore 16 per il turno preliminare, in campo le neopromosse dal campionato di Eccellenza, le retrocesse dal campionato di Lega Pro, le vincenti dei play-out 2015/16, le società ripescate, le società inserite in sovrannumero, le società classificatesi al termine della Stagione Sportiva 2016/2017 al 12^ e 11^ posto in classifica. Le sei società con il peggior punteggio nella Coppa Disciplina (Cavese, Ercolanese, L’Aquila, Nardò, Potenza e Turris). In caso di parità al termine dei 90′ regolamentari, si procederà direttamente ai tiri di rigore per l’accesso alla fase successiva. Le 47 squadre vincitrici incontreranno nel primo turno (27 agosto) le 63 squadre aventi diritto ad eccezione dei club che hanno disputato il turno preliminare della TIM CUP 2015/16, i quali entreranno in gioco a partire dai trentaduesimi di finale, insieme alle finaliste di Coppa Italia 2016/2017 Chieri e Albalonga, in programma il 4 ottobre. Sedicesimi (6 dicembre), ottavi (7 febbraio 2018) e quarti di Finale (28 febbraio 2018) saranno ancora strutturati come gara unica. Disputerà la prima partita in casa la squadra che in occasione del turno precedente ha giocato il primo match in trasferta e viceversa. Nel caso in cui entrambe le squadre abbiano invece svolto la prima gara del turno precedente in casa, o in trasferta, l’ordine di svolgimento sarà stabilito da apposito sorteggio effettuato dal Dipartimento Interregionale. Le Semifinali, stabilite secondo sorteggio, sono organizzate in incontri di andata (11 aprile 2018) e ritorno (18 aprile 2018). La finalissima, fissata per il 19 maggio 2018, si giocherà in gara unica ed in campo neutro.
Calendario gare del Turno Preliminare squadre calabresi
Cittanovese-Vibonese
Roccella-Isola Capo Rizzuto

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes